Il consigliere comunale Eugenio Raneri
Il consigliere comunale Eugenio Raneri

«La concessione sul golf ha una scadenza come pure per la convenzione quindi occorre andare a verificare in primis le scadenze esatte e poi procedere ai relativi adempimenti in grado di tutelare il Comune di Taormina in questa vicenda». Lo afferma il consigliere di opposizione Eugenio Raneri sulla situazione di impasse del cantiere per la realizzazione del complesso ricettivo in contrada Vareggio con annesso campo da golf.

Il rebus dei finanziamenti. «Una ipotesi da valutare – spiega Raneri – è quella di fare una diffida alla ditta a riprendere i lavori e chiedere allo stesso tempo se l’impresa sia propensa a rispettare i termini della convenzione e nelle condizioni di portare a compimento l’iter di realizzazione dell’opera. Di certo si tratta di un’opera legata alla disponibilità di finanziamenti che a quanto pare sono stati persi. Il placet dato a suo tempo dal Comune di Taormina prevedeva una serie di cose come la canalizzazione delle acque in quella zona, come pure un intervento per le scuole di Trappitello».

L’ora delle decisioni. «È una pratica complessa – continua Raneri – ma il Comune non può non avere contezza del fatto se queste cose previste nella convenzione siano state realizzate oppure no. L’Amministrazione non può continuare a far finta di niente e a disinteressarsi della problematica del campo da golf. Occorre convocare l’impresa in Comune per fare chiarezza e fare una seria riflessione al più presto. Alcuni aspetti sono di competenza della Giunta ma altri sono invece sicuramente di competenza del Consiglio comunale».

© Riproduzione Riservata

Commenti