Scuola Mazzeo
Scuola Mazzeo

Ultimato l’accertamento sui livelli di sicurezza sismica della Scuola Materna Elementare “Raffaele Resta” sita nella frazione di Mazzeo. Si tratta di una perizia tecnica consuntiva richiesta dal Comune di Taormina per accertare lo stato del plesso ubicato nella frazione marina della città. «Facendo seguito all’incarico professionale ricevuto – spiega l’ing. Massimo Famulari, che ha eseguito l’accertamento – si fa presente che dalle indagini condotte sull’edificio e dagli studi effettuati emerge un basso-limitato livello di rischio sismico che evidenzia comunque la necessità di procedere con limitati interventi puntuali di adeguamento sismico per rendere sismicamente idonea la struttura cosi come evidenziato negli elaborati di perizia redatti». In sostanza, dunque, il plesso viene ritenuto sicuro anche se ci sarà necessità di effettuare alcuni interventi con i quali la struttura potrebbe essere, a quel punto, sismicamente idonea in riferimento ai vari aspetti previsti dalla normativa attuale.

I nodi irrisolti. Il plesso di Mazzeo, ospita gli alunni della scuola dell’infanzia e della primaria per un totale di 131 alunni, oltre al personale docente e non docente per un totale di 152 unità. I riflettori in città restano, intanto, puntati sulla situazione ancora incerta presso la media “Ugo Foscolo” di Via Cappuccini, dove i genitori e le famiglie degli alunni che frequentano il plesso hanno chiesto al Comune di non rimandare indietro a Palermo il finanziamento di 400 mila euro ottenuto nel 2009 per l’adeguamento sismico, fondo ritenuto dal Comune non più sufficiente per raggiungere l’obiettivo e che l’ente locale vorrebbe sostituire cercando di intercettare un altro contributo da 2 milioni di euro. Per i genitori invece la somma già disponibile, e utilizzabile sino al 31 dicembre 2018, potrebbe essere integrata in un secondo momento con fondi comunali.

© Riproduzione Riservata

Commenti