Riccardo Carpino, Maria Elena Boschi ed Eligio Giardina
Riccardo Carpino, Maria Elena Boschi ed Eligio Giardina (27/05/2017) - Foto di Fulvio Lo Giudice ©2017 TaorminaToday

Una lettera destinata al Governo Gentiloni per ringraziare di aver scelto ancora una volta Taormina per il G7, come a maggio per il vertice dei sette grandi adesso invece per la Ministeriale delle Pari Opportunità che nelle prossime ore chiuderà l’anno di presidenza del G7 italiano. A preannunciare l’iniziativa è il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, che intende trasmettere all’Esecutivo di Palazzo Chigi il ringraziamento formale della Città di Taormina per quella che viene definita «un’altra perla da aggiungere al prestigio e alla storia della città, ancora una volta gratificata da una eccezionale visibilità per un evento di livello mondiale».

La scelta della Boschi. «Il grazie della Città di Taormina – ha aggiunto il primo cittadino – va al Premier Gentiloni ed in particolare alla Sottosegretaria Maria Elena Boschi. È lei che ha scelto e voluto che fosse Taormina la sede di questa Ministeriale sulle Pari Opportunità, riconoscendo così l’esito positivo del G7 di maggio e rimarcando la bellezza e la piena idoneità di Taormina ad essere sede di questo ulteriore e molto appuntamento istituzionale. Sta procedendo tutto come prestabilito e anche stavolta Taormina saprà incantare il mondo». E proprio nei riguardi della Boschi, che presiederà il vertice dei ministri di mercoledì e giovedì, il Comune di Taormina sta valutando l’opportunità di un riconoscimento personale per l’attenzione dimostrata nei confronti della capitale del turismo siciliano, quindi oltre alla lettera a Palazzo Chigi, la Giunta Giardina pensa ad un’ulteriore iniziativa richiamando anche il ruolo avuto dall’ex ministro in occasione del G7 dei sette grandi, quando la Boschi si recò a più riprese a Taormina per effettuare dei sopralluoghi e ha seguito in prima persona su delega del Premier le attività di preparazione del vertice.

© Riproduzione Riservata

Commenti