Andrea Raneri, vicesindaco di Taormina
Andrea Raneri, vicesindaco di Taormina

«Il Pick-up messo a disposizione della Protezione Civile di Taormina non tornerà a Palermo. Possiamo rassicurare che gli adempimenti dovuti stanno per essere formalizzati e trasmessi al Dipartimento regionale della Protezione Civile». Lo afferma il vicesindaco Andrea Raneri che così interviene sul mezzo antincendio della Protezione Civile per il quale di recente dalla Regione è arrivato un sollecito (il secondo per l’esattezza) nel quale si chiedeva ai vertici di Palazzo dei Giurati di procedere alla stipula di una convenzione con apposito modulo altrimenti il mezzo stesso dovrà tornare a Palermo. «C’è stato qualche ritardo ma il modulo già nelle prossime ore sarà pronto per essere inviato ai competenti uffici regionali della Protezione Civile. Siamo consapevoli dell’importanza di questo mezzo e rimarrà qui a disposizione delle unità locali della nostra Protezione Civile, che rappresentano un punto di riferimento per il nostro territorio».

Verso la svolta. La questione pare sia arrivata, insomma, ad un punto di svolta e si dovrebbe così dare una risposta al sollecito nel quale si evidenziava l’urgenza di espletare la convenzione per l’utilizzo del mezzo con la formula del comodato d’uso gratuito, regolarizzando il relativo rapporto tra Comune e Dipartimento regionale della Protezione Civile. L’inadempimento porterebbe all’immediata restituzione del mezzo. «La scheda verrà trasmessa in tempo per risolvere la questione nel migliore dei modi», aggiunge Raneri che di riflesso rassicura la Protezione Civile taorminese che ha sede in Via Pirandello, in un immobile comunale in prossimità del Terminal Bus.

© Riproduzione Riservata

Commenti