Giancarlo Cancelleri, il candidato presidente della Regione Siciliana del M5s
Giancarlo Cancelleri, il candidato presidente della Regione Siciliana del M5s

«Se vince il Movimento licenzierà tutti. Non ci saranno più infermieri negli ospedali, né insegnanti alle elementari. Il pane costerà il doppio e sarà istituita una tassa sugli starnuti. L’elenco delle scemenze che gli avversari stanno diffondendo per screditare il movimento è lunghissimo (brevissimo se paragonato a quello dei loro impresentabili). L’obiettivo è semplice: terrorizzare i siciliani e allora stanno montando la macchina del fango su di noi». Lo ha dichiarato Giancarlo Cancelleri.

Le verità del programma. «Fortunatamente basta leggere il nostro programma o seguire la nostra campagna – spiega il candidato governatore del Movimento Cinque Stelle – per rendersi conto dell’insussistenza di certe baggianate. Ripeto e ribadisco: chi lavora e fa il proprio dovere non ha nulla da temere. Anzi, tutte quelle persone che in questi anni hanno fatto il bene della Sicilia verranno premiate. Quelli che devono tremare, invece, sono i “furbetti”; cioè tutti quelli che vivono di clientelismo, di assistenzialismo, di favoritismi. Fannulloni, disonesti, improduttivi, corrotti: loro hanno i minuti contati. Il M5S sarà l’incubo di chi ha disonorato quest’Isola. Sarà invece il sogno di chi l’ha amata».

© Riproduzione Riservata

Commenti