Il programma di Rai3 di Annunziata con il confronto dei candidati alla presidenza della Regione Sicilia
Il programma di Rai3 di Annunziata con il confronto dei candidati alla presidenza della Regione Sicilia

Botta e risposta senza tregua, scintille e toni accesi nel programma di Lucia Annunziata su Rai Tre che ha visto andare in scena il primo dibattito tra i cinque candidati a governatore per le Regionali in Sicilia. Presente anche Nello Musumeci, che aveva sempre rifiutato i confronti pubblici fino a oggi. Annunziata definisce Musumeci «una vecchia volpe della politica», e lui replica un po’ stizzito: «Non sono una volpe, perché non amo la furbizia». Lo scontro tra Musumeci, Giancarlo Cancelleri, Fabrizio Micari, Claudio Fava e Roberto La Rosa si fa aspro e verte soprattutto sulle liste pulite e gli impresentabili.

Il caso Pellegrino. Fava attacca Musumeci: «Come fai a candidare Pellegrino?». E Musumeci ribatte: «Pellegrino è eticamente candidabile perché può candidarsi secondo la legge, certo io non lo vorrei. Io ho saputo i nomi dei candidati nelle mie liste dai giornali». «Non dovevi candidarlo tu», replica Fava. Interviene Cancelleri: «Musumeci se ne lava le mani, è sotto gli occhi di tutti che nelle sue liste ci sono gli uomini di Cuffaro, Genovese e Lombardo. Anche nella sua lista c’è un condannato a 4 anni. Noi candidati governatori dobbiamo fare rispettare i patti etici. La nostra lista è pulita. Io ho perso stima nei confronti di Musumeci». Micari su Musumeci è netto: «Si candida per la terza volta e ha accettato questi compromessi».

L’impresentabile. «L’unico impresentabile è Cancelleri» ha replicato Musumeci, mostrando l’ordinanza del Tribunale di Palermo che ha accolto il ricorso di un attivista escluso dalle “regionarie” con cui i 5stelle hanno scelto i candidati. In precedenza Cancelleri aveva detto che «chi pratica gli impresentabili diventa impresentabile, Musumeci aprendo le sue liste a queste persone ha infangato la sua storia». Secondo il candidato di centrosinistra Fabrizio Micari, «anche nelle liste di Salvini, che sostengono Nello Musumeci, ci sono impresentabili». «La vera alternativa per i siciliani, il vero cambiamento domenica 5 novembre siamo noi della lista Siciliani Liberi», ha evidenziato il candidato Roberto La Rosa.

© Riproduzione Riservata

Commenti