Lorenzin Ospedale di Taormina
La visita del Ministro Lorenzin all'ospedale di Taormina (luglio 2016 )

Il Comitato Genitori dei bambini ricoverati ed in cura al Centro di Cardiochirurgia pediatrica di Taormina manda un messaggio di ringraziamento al Ministro per la Salute, Beatrice Lorenzin, per le parole pronunciate sul Ccpm nel corso della sua visita a Letojanni. «Avevo letto delle tabelle dove si evidenziava come non vi fosse motivo di mantenere aperta la struttura ma dopo averla vista personalmente mi sono resa conto che è un centro di eccellenza che va mantenuto in funzione», ha detto infatti la Lorenzin e su questa dichiarazione che conferma la volontà di mantenere ormai in via definitiva in vita la struttura specialistica per bambini di contrada Sirina, la portavoce Caterina Rizzo evidenzia tutta la soddisfazione delle famiglie dei bambini: «Ci è voluto più di un anno per far capire a tutti l’importanza del Ccpm, noi genitori adesso non possiamo che essere felici di questa presa di coscienza che rende il senso dell’importanza della battaglia che abbiamo fatto per impedire la chiusura del centro».

Dalle perplessità al risultato finale. «Ci piacerebbe confrontarci adesso con chi sosteneva che il Ministro, dopo la sua visita fatta a suo tempo all’ospedale di Taormina, ci avrebbe preso in giro e non avrebbe acconsentito alla permanenza definitiva della Cardiochirurgia pediatrica a Taormina. Dicevano anche che ci avrebbe preso in giro lo stesso presidente Crocetta, dicevano anche con saremmo riusciti a farci sentire e ricevere nei palazzi che contano della politica e delle Istituzioni. Hanno detto soprattutto che il reparto sarebbe stato chiuso e allora a questo punto ci chiediamo dove sono tutte quelle persone che hanno osteggiato e talvolta anche sbeffeggiato la nostra lotta per difendere il Ccpm e per affermare il diritto alla salute dei nostri bambini». «Alla fine – continua Rizzo – l’esito della vicenda è che il Ccpm rimarrà al proprio posto e il Ministro Lorenzin ha fatto una valutazione imparziale ed obiettiva della situazione, constatando sulla base dei numeri e sul piano dei risultati concreti la grande importanza di un centro che è punto di riferimento nella cura dei bambini siciliani ed anche per quelli della Calabria e di altre regioni italiane». «Al contempo – aggiunge Rizzo – dobbiamo anche rilevare la correttezza avuta dal presidente Crocetta, che ha firmato la convenzione con il Bambino Gesù, con la quale la presenza del Ccpm a Taormina è stata rinnovata sino al 2018 e sono state poste le basi per una conferma poi definitiva della struttura». Proprio per quanto concerne il futuro del Centro di Cardiochirurgia Pediatrica del Mediterraneo si va verso la firma anche della seconda convenzione che dovrebbe riguardare adesso la ratifica dell’accordo tra la Regione Sicilia e la Regione Calabria che farà del Ccpm un centro di riferimento per i bambini della Calabria, nell’ottica di un polo di eccellenza nell’Area dello Stretto.

© Riproduzione Riservata

Commenti