Elezioni Sicilia

I big della politica nazionale si mobilitano per le Regionali in Sicilia, da Matteo Renzi a Matteo Salvini, a Beppe Grillo e Silvio Berlusconi scendono tutti in campo per spingere i loro candidati, eppure il 26 per cento dei siciliani non sa che il 5 novembre si voterà per l’elezione del presidente della Regione e per il rinnovo dell’Assemblea di Palazzo dei Normanni. È il dato incredibile che emerge da un sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis. Alla domanda su chi si candida c’è chi risponde “Berlusconi, Salvini, Renzi e Orlando”.

Disaffezione dei cittadini. «A pochi giorni dall’apertura delle urne – sottolinea il direttore di Demopolis, Pietro Vento – oltre un quarto dei cittadini siciliani non è ancora a conoscenza dell’appuntamento elettorale. È un dato che, accanto alla progressiva disaffezione dei cittadini nella politica regionale, pesa in modo significativo sulla partecipazione al voto. Secondo l’ultimo “Barometro politico” dell’Istituto Demopolis la fiducia dei siciliani nell’istituzione Regione è crollata dal 33 per cento del 2006 al 12 di oggi: un valore più basso di quasi venti punti percentuali rispetto alla media nazionale. E il grande nemico rimane comunque quello del popolo dell’astensionismo e cioè di chi ha deciso di non andare a votare perché deluso dalla politica. La percentuale di affluenza alle urne potrebbe essere l’ago della bilancia nella sfida per il successo che secondo i sondaggi sarebbe ormai una corsa a due tra il candidato del centrodestra Nello Musumeci ed il candidato del Movimento Cinque Stelle, Giancarlo Cancelleri.

© Riproduzione Riservata

Commenti