Giardina e Trump
Il sindaco Giardina negli Stati Uniti

Il sindaco Eligio Giardina è partito nelle scorse ore per gli Stati Uniti dove nei prossimi giorni si recherà al Senato americano ed in altri luoghi delle Istituzioni a seguito di invito rivoltogli lo scorso maggio in occasione del G7 dal presidente Donald Trump e dalla delegazione diplomatica Usa che il 26 e 27 maggio prese parte al vertice dei sette grandi nella Perla dello Ionio. Ad attendere intanto Giardina ci sarà, in particolare, Randal Howard Paul senatore americano del Kentucky. Paul è stato in corsa per le primarie repubblicane per le Presidenziali 2016 come esponente degli ultraconservatori dei Tea Party e alla fine ha deciso di sostenere Trump nella corsa alla Casa Bianca poi vinta dal Tycoon. Giardina rimarrà in America per due settimane e si tratta, insomma, di una trasferta che si era prospettata in occasione del G7 di maggio, con l’invito fatto allora alla prima carica della città di Taormina a recarsi negli Stati Uniti per ricambiare in autunno l’accoglienza e l’ospitalità data agli americani nella due giorni del G7 in Sicilia. Nelle due settimane che trascorrerà negli Usa, a quanto pare, non sarebbe da escludere che Giardina venga anche invitato direttamente a Washington, alla Casa Bianca, dal presidente Trump. La trasferta dell’attuale primo cittadino in terra americana richiama quella che ebbe nella passata legislatura il suo predecessore Mauro Passalacqua, allora sindaco della città che si recò negli Usa presso la cittadina di Sunny Isles Beach nell’ambito di un gemellaggio istituzionale sancito dal Consiglio comunale taorminese.

Verso il G7 di novembre. E intanto Taormina si prepara ad un altro G7 che la vedrà protagonista, la Ministeriale del 15 e 16 novembre in vista della quale mercoledì mattina si terrà un summit sull’organizzazione di questo imminente appuntamento. Al tavolo operativo ci saranno il plenipotenziario Capo della delegazione italiana per il G7, Alessandro Modiano, il Prefetto Francesca Ferrandino ed in rappresentanza del sindaco ci sarà l’assessore al Turismo, Salvo Cilona. La due giorni del G7 di novembre vedrà riunirsi i sette ministri per le Pari Opportunità presso il Palazzo dei Duchi di Santo Stefano. Nelle prossime ore verranno messi a punto gli aspetti organizzativi, la logistica e la sicurezza che verrà concordata con la Questura e con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine.

© Riproduzione Riservata

Commenti