Il Prof. Jari Pakkanen durante la campagna di scavi del 2015
Il Prof. Jari Pakkanen durante la campagna di scavi del 2015

Una partnership virtuosa per gli scavi a Naxos. Sono in corso le attività di studio e ricerca archeologica che il Parco Archeologico di Naxos Taormina, sotto la Direzione dell’Arch. Vera Greco, conduce con scadenza ormai annuale in collaborazione con l’Istituto Finlandese di Ricerca per l’Archeologia e la Topografia Antica, con sede ad Atene, e l’Istituto Svedese di Studi Classici con sede a Roma. A Naxos, il Prof. Jari Pakkanen, Direttore dell’Istituto Finlandese, coordina i suoi studenti durante le attività di studio e documentazione dei materiali provenienti da un pozzo già scavato nel 2015 all’interno dell’abitato di Naxos. Lo studio impiega con profitto modelli tridimensionali di manufatti e architetture realizzati mediante la moderna tecnologia photo scanner 3D.

Il progetto archeologico di Francavilla. A Francavilla di Sicilia, l’indagine archeologica è guidata dal Prof. Kristian Göransson, Direttore dell’Istituto Svedese, con la partecipazione degli archeologi svedesi Dott. Henrik Boman e Dott.ssa Monica Nilsson e alcuni studenti. Il nuovo progetto di scavo a Francavilla di Sicilia, nato da una collaborazione tra l’Istituto Svedese di Studi Classici a Roma, il Parco Archeologico di Naxos e il Comune di Francavilla, ha avuto inizio nel 2016 grazie a un contributo della Reale Accademia Svedese di Belle Lettere con un’indagine geofisica condotta in collaborazione con esperti della British School at Rome.

© Riproduzione Riservata

Commenti