Eligio Giardina, sindaco di Taormina
Eligio Giardina, sindaco di Taormina

La Regione annulla l’ordinanza anti-elipista della Soprintendenza ed il sindaco Eligio Giardina non fa mistero della sua soddisfazione per l’avvenuto accoglimento del ricorso gerarchico presentato in assessorato ai Beni Culturali. «Il mio ricorso gerarchico presentato all’assessorato – spiega il sindaco Eligio Giardina – ha visto prevalere il buon senso e l’interesse collettivo della nostra città su un problema che era nato dal nulla ed ancora adesso, per altro, non riesco a comprendere quali motivazioni abbiano portato la Soprintendenza ad intimare lo smontaggio di un’opera che può salvare la vita a tante persone, ha già salvato alcune persone e potrà avere un ruolo importante per il territorio di Taormina e per il nostro comprensorio».

Adesso il Cru. «Avevo fiducia nella legittimità della posizione del Comune di Taormina – continua Giardina – ed ero fiducioso sul fatto che potesse essere accolto il ricorso, perché l’elipista non è un’opera abusiva. Anzi, adesso la renderemo definitiva, con una presenza cioè permanente e ci auguriamo che possa arrivare al più presto parere positivo a tal proposito dal Cru, dove è stata presentata dal Comune istanza per ottenere la variante urbanistica al Piano Regolatore Generale. L’elipista rimarrà al suo posto, per l’elisoccorso ed anche per finalità turistiche».

© Riproduzione Riservata

Commenti