Claudio Fava, il candidato presidente della Regione Sicilia della Sinistra
Claudio Fava, il candidato presidente della Regione Sicilia della Sinistra

Claudio Fava mette nel mirino Luigi Di Maio e non risparmia bordate al designato premier dei Cinque Stelle che sta affiancando Cancelleri nella campagna elettorale per le Regionali del 5 novembre. «Di Maio che da Roma invoca gli osservatori Osce per le elezioni siciliane mi ricorda gli inviati della Cnn che sbarcavano a Palermo con il giubbotto antiproiettile. Solo che quelli erano americani, Di Maio no. In Sicilia per affrancare il voto dalle obbedienza, dalle servitù clientelari, dal richiamo della protesta non servono i caschi blu né l’Osce. Bastano candidati che chiedano un voto libero e responsabile».

Il voto libero. «E i voti liberi da condizionamenti e appartenenze in Sicilia – aggiunge Fava – sono ben più numerosi di quanto predicano Leghe, 5 Stelle e compagnia. Quanto al rischio di voto mafioso, più che gli osservatori Osce basta cacciare gli amici dei mafiosi fuori alle proprie liste: questo però va spiegato a Musumeci».

© Riproduzione Riservata

Commenti