Giuseppe Sterrantino, presidente Comidi
Giuseppe Sterrantino, presidente Comidi

«A fronte dell’avvenuta consegna dei bilanci 2015-2016, se non ho capito male, sono stati predisposti due esercizi che riportano risultati positivi? Si vuole portare Asm fuori dalla liquidazione? Da profano, mi sorgono alcune domande sulle quali mi farebbe piacere ricevere delle risposte». Lo afferma in una nota il presidente del Comidi, Giuseppe Sterrantino, intervenendo sui bilanci della municipalizzata.

I bilanci mancanti. «In primis – spiega Sterrantino -, come si possono definire pronti per le valutazioni della Giunta o definitivi questi bilanci quando non sono stati approvati quelli relativi agli esercizi precedenti (2011/2014); possibilmente delle partite contabili erratamente valutate potrebbero avere impatti sul bilancio successivo e conseguentemente modificarne il risultato: per esempio corretta valutazione dei crediti, errata contabilizzazione sanzioni su omessi versamenti, passività potenziali non riportate in bilancio, contributi in conto esercizio e/o in conto capitale non correttamente iscritti, errata valutazione vita utile delle immobilizzazioni e relativo ammortamento».

Eventuali squadrature. «E poi, in funzione del punto precedente – continua Sterrantino – l’organo di controllo ha espresso il proprio parere, ha cioè rilasciato la propria relazione sui bilanci su richiamati e definiti pronti ed in attivo? Inoltre, apprendo che “nell’ottobre 2015, è iniziata l’attività di lavoro sui bilanci dell’esperto, che si è pure occupato della spinosa questione di un iter “riconciliante” dei conti tra azienda e Comune sull’arco temporale 2010-2014 con il relativo allineamento del dare-avere – attività di conteggio ancora adesso in corso – che da tanti anni a questa parte è rimasto in sospeso tra le rispettive parti”: ma eventuali squadrature (partite a credito o a debito non allineate) non comporterebbero una modifica positiva o negativa al risultato di esercizio evidenziato nei bilanci 2015 e 2016? Mi chiedo: ma i bilanci 2014 e soprattutto quello relativo all’esercizio 2016 hanno riportato correttamente le significative modifiche intervenute sull’impianto dei principi OIC (principi contabili obbligatori per la redazione dei bilanci)? Come per tanti altri miei dubbi rimarrò in attesa di una risposta».

© Riproduzione Riservata

Commenti