Musumeci con Croce durante una recente visita alla Polizia Metropolitana di Messina
Musumeci con Croce durante una recente visita alla Polizia Metropolitana di Messina

Nello Musumeci, leader di Diventerà Bellissima e candidato alla presidenza della regione siciliana del centrodestra, guarda oltre la polemica sugli impresentabili e continua la sua campagna elettorale puntando dritto al successo nella contesa del 5 novembre: «La gente ha capito che bisogna premiare l’uomo rispetto all’appartenenza, bisogna premiare il programma rispetto alle ideologie e soprattutto bisogna evitare che dopo 5 anni di tragedia crocettiana si proceda con 5 anni di demagogia. Insomma, niente salti nel buio».

Opportunità politiche. Sugli “impresentabili” comunque Musumeci ha affermato di essere lui stesso ad aver presentato il tema etico sull’elaborazione delle liste. «Credo ci siano casi di opportunità politiche per i quali alcuni candidati avrebbero fatto bene a non presentarsi. Sono felice di aver posto il tema dopo 70 anni, e adesso è finalmente diventato un tema serio. Spero che tra un paio di generazioni vi siano liste al di sopra di ogni sospetto, ma i partiti dovranno essere maggiormente presenti alle proprie responsabilità. A volte è meglio perdere qualche migliaio di voti piuttosto che la dignità».

© Riproduzione Riservata

Commenti