Plesso Istituto delle Suore Francescane
Plesso Istituto delle Suore Francescane

«Come volevasi dimostrare i lavori non sono partiti, probabilmente ci saranno degli intoppi burocratici che ritarderanno anche questo cantiere ma i fatti confermano la nostra tesi. Il Comune deve cambiare passo sulle politiche scolastiche, la politica degli annunci non basta più e non serve a risolvere i problemi delle scuole di Taormina». Lo ha dichiarato la presidente del Consiglio d’Istituto del Comprensivo 1, Ornella Monforte, rappresentante dei genitori degli studenti delle elementari e medie di Taormina centro che hanno iniziato l’anno scolastico alla scuola media “Ugo Foscolo” di via Cappuccini e che – stando alle indicazioni del Comune – da gennaio dovrebbero essere trasferiti in un altro plesso, cioè nella ormai ex sede delle Suore Francescane Missionarie di Maria. L’atto di indirizzo della Giunta per predisporre la locazione dell’immobile delle Suore è stato formalizzato pochi giorni fa ma i lavori per approntare le 18 aule necessarie al trasferimento, ipotizzato poi da gennaio, ancora non sono iniziati.

Azioni dimostrative. «Se il Comune si fosse mosso con maggiore celerità non staremmo qui a parlare ancora una volta di ritardi e di lavori che non partono – afferma Monforte – ma la realtà è sotto gli occhi di tutti. Lunedì scorso mi sono recata con il vicepresidente del Consiglio d’Istituto, Manuela Trifiletti, nella ex scuola dei Maristi (dalle Suore), ci aspettavamo di vedere l’avvio dei lavori come era stato annunciato dal Comune ma del camion con gli operai non c’era traccia, non c’era alcuna anima viva. Ho provato senza esito a contattare il vicesindaco, poi ho chiamato il sindaco e mi ha detto che avrebbero provveduto comunque in settimana ad iniziare i lavori, ma continuiamo ad attendere. Ad ogni modo la nostra posizione l’abbiamo già comunicata, quindi vogliamo soltanto rendere noto che a questo punto faremo di tutto, anche con delle azioni dimostrative, affinché possano iniziare subito i lavori di sistemazione dell’immobile delle Suore. Attendiamo, inoltre, che il Comune ci informi se ci sarà o meno la proroga sui lavori alla scuola “Foscolo”.

Il rebus della proroga. Alla media “Foscolo”, infatti, le lezioni proseguono ma l’edificio attende dei lavori di messa a norma e adeguamento sismico finanziati qualche anno fa dalla Regione ma mai partiti, il Comune ha quindi chiesto alla Regione se vi è la possibilità di allungare di un anno il termine di scadenza per la rendicontazione delle opere, cioè il 31 dicembre 2017. Se non dovesse essere accordata la proroga sino al 31 dicembre 2018 verrebbe perso un finanziamento di circa 400 mila euro. «L’unica cosa che possiamo dire al momento è che a fronte di tutte le promesse fatte pubblicamente, le stesse sono state disattese completamente – aggiunge Monforte – e noi sappiamo, per certo, che ci sono degli intoppi burocratici che non consentono l’avvio dei lavori dalle Suore in tempi cosi brevi».

© Riproduzione Riservata

Commenti