L'assessore Notarianni a Taormina in visita al Palazzo Ciampoli
L'assessore regionale ai Beni Culturali Aurora Notarianni,a Taormina in visita al Palazzo Ciampoli

L’assessore regionale ai Beni Culturali, Aurora Notarianni, si è recata nelle scorse ore a Taormina in visita ad alcuni siti culturali della città ed in particolare ha visitato Palazzo Ciampoli e Isola Bella. Nell’occasione la Notarianni è stata accolta dal sindaco Eligio Giardina, l’assessore al Turismo, Salvo Cilona e dal direttore del Parco di Naxos, Vera Greco. Dalla trasferta effettuata nella Perla dello Ionio è emersa la concreta prospettiva di un accordo tra la Regione, il Comune e il Parco di Naxos che puntano ad una gestione integrata di Palazzo Ciampoli. L’edificio ristrutturato qualche anno fa con fondi regionali ed attualmente in consegna alla Soprintendenza di Messina, secondo quanto emerso nelle scorse ore, potrebbe essere interessato da un protocollo d’intesa proprio tra l’assessorato regionale ai Beni Culturali, la casa municipale taorminese ed il Parco di Naxos.

La conferma arriva dal sindaco di Taormina: «Firmeremo subito, forse già sabato – afferma Giardina – un’intesa con la Regione e con il Parco di Naxos per Palazzo Ciampoli, che verrà gestito in modo condiviso. Sarebbe una follia lasciare Palazzo Ciampoli chiuso, merita la massima visibilità e con eventi di rilievo». Si sta delineando, insomma, all’orizzonte una intesa da definire e formalizzare in tempi stretti, in base alla quale si aprirebbe un nuovo scenario per Palazzo Ciampoli, finalizzato ad un utilizzo continuativo del sito. L’assessorato ai Beni Culturali coinvolgerebbe, quindi, nel percorso gestionale sia l’Amministrazione comunale che il Parco di Naxos, ente che gestisce già il Teatro Antico, Isola Bella, Villa Caronia ed inoltre il Parco Archeologico di Giardini. La Notarianni, nel corso della sua visita di ieri, è rimasta favorevolmente colpita dalla bellezza di Palazzo Ciampoli ed anche da Isola Bella, dove si è recata nello specifico nell’isolotto, dove ha sede il panoramico complesso che si affaccia sul mare e più comunemente conosciuto come “Villa Bosurgi”. La villa potrebbe essere interessata a breve da qualche iniziativa finalizzata alla valorizzazione di un sito che, in effetti, si presta ad esempio ad eventi museali ma spesso, da tanti anni a questa parte, non è stato valorizzato in modo adeguato.

Il nuovo assetto. Per quanto riguarda Palazzo Ciampoli i vertici di Palazzo dei Giurati hanno auspicato proprio “un’intesa con la Regione” e di riflesso anche con il Parco di Naxos, e d’altronde già in passato il Comune si era interessato a questo sito ed aveva anche trasmesso una richiesta di gestione del palazzo alla quale aveva dato tuttavia risposta negativa l’allora assessore Carlo Vermiglio. Ora il Comune ci riprova e l’assetto coinvolgerebbe, appunto, il Parco di Naxos che già si occupa di altri beni sul territorio come in primis il Teatro Antico. In ogni caso, qualsiasi decisione possa arrivare, in città si auspica che Palazzo Ciampoli possa avere un utilizzo ottimale e che possa ospitare eventi di qualità, come per altro è già accaduto in occasione della mostra che inaugurò a suo tempo la riapertura di Palazzo Ciampoli.

© Riproduzione Riservata

Commenti