Funivia Taormina-Mazzarò
Funivia Taormina-Mazzarò

Ufficializzati da Asm i dati degli incassi della stagione turistica 2017 che volge ormai al termine. L’azienda al momento ha una disponibilità di cassa di 2 milioni 873 mila 838 euro e si avvicina a passi sempre più rapidi all’uscita dalla lunga fase di commissariamento e messa in liquidazione in atto ormai dal settembre 2011. Si va verso un ritorno alla normalità che viene, in sostanza, legittimato anche dai numeri positivi comunicati per quanto concerne l’esito della stagione turistica che volge al termine. I numeri di giugno, luglio, agosto è settembre hanno fatto registrare ben 614 mila 534 passaggi nella funivia di collegamento su fune tra Taormina centro e Mazzarò, con un aumento di circa il 16% rispetto ai 527 mila 836 passaggi nelle cabine che erano stati conteggiati dello stesso periodo dello scorso anno.

Gli incassi registrati. In questa estate le nuove cabine della funivia installate nel mese di maggio hanno trasportato, nel dettaglio, circa 87 mila persone in più rispetto al quadrimestre giugno-settembre del 2016. Sempre nel quadrimestre in oggetto si è così registrato in funivia un incasso di Un milione 950 mila 718 euro, con una significativa crescita in termini economici rispetto al medesimo periodo del 2016. Analoga crescita ha riguardato i parcheggi Lumbi e Porta Catania, entrambi gestiti dall’Azienda Servizi Municipalizzati, con 2 milioni 118 mila 922 euro incassati dal forziere di contrada Lumbi. Nel periodo che va da giugno a settembre i parcheggi hanno accolto 222 mila 250 veicoli mentre l’anno prima negli stessi quattro mesi si erano conteggiati 183 mila 566 mezzi, quindi anche in questo caso si è riscontrato in definitiva un aumento del 20% circa.

Liquidazione al capolinea. Si avvicina, pertanto, il momento del ritorno alla normalità e del riassetto gestionale per l’azienda municipalizzata che dall’ottobre 2014 viene guidata dal commissario liquidatore Agostino Pappalardo, cioè dal Comandante della Polizia locale di Taormina. A breve potrebbe concretizzarsi l’esame in Consiglio comunale dei bilanci, sinora rimandato a più riprese e proprio tale questione ha animato il dibattito politico. Asm dovrebbe così produrre all’attenzione del Civico consesso i numeri degli esercizi finanziari degli anni più recenti, che a quanto pare saranno in attivo e che, di riflesso, sembrano poter creare le premesse essenziali per una conclusione della condizione di commissariamento.

© Riproduzione Riservata

Commenti