Pensionato ucciso a Mongiuffi: delitto o incidente di caccia?

I Carabinieri di Taormina, sovrintesi dal Comandante Arcangelo Maiello, indagano sulla morte di Pietro Lo Turco, pensionato ed ex metronotte di 64 anni, trovato ucciso in una strada di campagna di Mongiuffi Melia (Messina). L’uomo è stato raggiunto da un colpo di fucile ed è morto sul colpo. A quanto pare, era andato a prendere della legna ma non era tornato poi a casa. I familiari si sono quindi messi a cercarlo e quando hanno scoperto il cadavere hanno chiamato i carabinieri che hanno fatto tutti i rilievi del caso. Era sposato con due figlie, faceva in atto lavori saltuari e aveva una grande passione per la campagna, Lo Turco era una persona molto stimata nel suo paese.

Indagini a tutto campo. I militari dell’Arma stanno indagando in tutte le direzioni per fare luce sul caso: secondo i Carabinieri non si può escludere al momento nessuna pista, c’è Stretto riserbo sull’esatta dinamica dei fatti. Tra le ipotesi al vaglio c’è anche quella che possa trattarsi di un omicidio ma anche di un ferimento casuale per un colpo sparato durante una battuta di caccia che ha colpito l’uomo. Si attendono gli esiti dell’autopsia eseguita nelle scorse ore sul corpo del pensionato.

© Riproduzione Riservata

Commenti