Vista del lungomare di Giardini Naxos dal porto
Vista del lungomare di Giardini Naxos dal porto

Nel 2015, a Giardini Naxos, era sbarcato addirittura l’architetto Pier Baldassarre Campana per curare il progetto di rivalutazione del lungomare del Comune Jonico. Campana, architetto e designer di fama internazionale, ha curato negli anni diversi progetti in tutto il mondo come il Condor Sport Centre a Mosca, L’Oasis Tower di Dubai o la Dolphin Island ad Abu Dhabi. A distanza di due anni da quel primo sopralluogo, tuttavia, nulla è cambiato. L’amministrazione Lo Turco era fiduciosa di poter reperire i fondi necessari per pagare gli elevati costi di progettazione che avrebbe richiesto il coinvolgimento di Campana (stimati intorno ai 100.000 euro) attraverso la partecipazione a bandi di finanziamento. La mancanza di opportunità e di competenze specifiche in seno all’amministrazione ed alla burocrazia comunale hanno però frenato le intenzioni della casa municipale.

Waterfront e porto, due destini incrociati. Nelle idee del Sindaco Lo Turco, come più volte manifestato pubblicamente, i destini del lungomare sono intrecciati con quelli del Porto Turistico che dovrebbe essere realizzato dalla Tecnis Spa con un progetto che ha diviso in città i favorevoli e i contrari. A seguito, tra l’altro, dell’azione di tutela messa in campo dal locale Circolo di Legambiente, dal comitato civico “Per Salvare La Baia di Naxos” e da vari privati, l’iter ha avuto un rallentamento, mancando ancora il parere positivo della IV Commissione Ambiente ARS Sicilia. Molti i punti sollevati dai cittadini nel corso degli anni come, ad esempio, la durata di realizzazione complessiva del progetto, stimata in 24 mesi, e ritenuta da più parti non compatibile con la vocazione turistica di Naxos, i vincoli ambientali ed archeologici presenti sull’area e la mancanza del valore strategico ed economico dell’opera così per come è concepita. Un grosso punto interrogativo, dunque, quello che grava sul progetto e che, di riflesso, aggiunge ulteriore incertezza sulla possibilità che si intervenga sul waterfront di Giardini in tempi brevi.

© Riproduzione Riservata

Commenti