Taormina, Corso Umberto
Taormina, Corso Umberto

Si apre un tavolo tecnico in Comune sulla Bit (Borsa Internazionale del Turismo) di Taormina, che il Comune vuole istituire già nei primi mesi del 2018 ed in favore della cui realizzazione la Regione ha disposto lo stanziamento di 100 mila euro per contribuire a far diventare realtà il progetto. «Ho previsto la convocazione di un tavolo tecnico, una cabina di regia, che si insedierà il 27 settembre con una prima riunione in Comune – spiega l’assessore al Turismo, Salvo Cilona – e a questa riunione prenderanno parte tutte le realtà che sono parte attiva delle dinamiche turistiche ed economiche della nostra città. Intanto nelle scorse ore dalla Regione (Assessorato al Turismo) ci hanno trasmesso una nota in cui viene confermato il loro impegno per la Bit di Taormina».

Cilona convocherà per l’occasione l’Associazione Albergatori, nella persona del presidente Italo Mennella, imprenditori, agenti di viaggio, tour operator e tra gli altri anche il presidente emerito di Uftaa (la Federazione mondiale degli Agenti di Viaggio), Mario Bevacquae e il professore Filippo Grasso, esperto di turismo e già consulente per l’Assessorato al turismo regionale. Alla riunione ci saranno anche i rappresentanti dell’assessorato regionale al Turismo, che metterà a disposizione come detto 100 mila euro per la manifestazione, e la Eurofiere di Messina, che si è proposta per curare la gestione e realizzazione dell’evento. Tutti attorno ad un tavolo per cercare di programmare in tempi stretti con una sorta di “cabina di regia”, un appuntamento che intende richiamare l’attenzione degli operatori fieristici internazionali, da convocare al più presto e per contattare i quali ha dato disponibilità intanto Enit, nel corso di una recente trasferta fatta a Roma nei giorni scorsi dall’assessore Cilona.

Prima edizione a marzo? Si punta a realizzare la prima edizione della Bit ad inizio marzo, e sarebbero anche già pronti a farsi avanti alcuni sponsor ma Cilona ha ribadito: «Se non dovessero esserci i tempi non sarebbe un dramma spostare l’evento di qualche mese, e programmarlo eventualmente anche più avanti. La cosa fondamentale in questo momento è istituire l’evento, che può rappresentare un’addizione importante per la promozione turistica di Taormina e nell’ottica del quale è fondamentale fare squadra, muoversi in sinergia cercando di remare tutti dalla stessa parte per il buon esito di questo momento di incontro con gli operatori turistici internazionali». L’evento, in ogni caso, si svolgerà al Lumbi, dove verrà approntato apposito spazio espositivo, e ci si potrà avvalere in termini logistici anche della disponibilità del Palazzo dei Congressi, che l’Aeronautica sta mettendo a norma e che già entro novembre renderà agibile in via definitiva.

© Riproduzione Riservata

Commenti