Ospedale di Taormina
Ospedale di Taormina

Su iniziativa del comitato promotore per la canonizzazione di Santa Maria di Gesù Crocifisso, proclamata Santa da Papa Francesco il 17 maggio del 2015, considerato l’intimo legame che unisce l’ospedale San Vincenzo con la Santa, in quanto per sua intercessione il bambino Emanuele Lo Zito ha ricevuto il miracolo della guarigione fisica, verranno accolte il 23 settembre a Taormina e ricevute in dono le reliquie e l’immagine della Santa stessa. Le reliquie verranno esposte nella cappella del “San Vincenzo”, sovrintesa dal cappellano padre Francesco Venuti, che si è adoperato per la realizzazione di questa toccante iniziativa. Alla cerimonia hanno dato il placet il direttore sanitario del “San Vincenzo”, il dott. Rosario Cunsolo ed anche il direttore generale dell’Asp, Gaetano Sirna.

La storia di Emanuele. Emanuele, nacque prematuro e pesava soltanto 2,8 kg. Era affetto da un problema cardiaco e al suo arrivo all’ospedale di Taormina non erano molte le speranze date al padre, che sconsolato si preparava ad affrontare un grande dolore. Ma, in quel momento, Luigi Lo Zito ha incontrato un suo amico, Luigi Ingaliso. Un devoto della beata Mariam Bawardi, la carmelitana scalza di Betlemme. L’amico dichiarò di pregare per il bambino e tornò a casa per prendere una reliquia della beata, convinto che la suora intercederà per la guarigione di Emanuele. La madre del piccolo, una volta arrivata a Taormina, tocca il corpo di Emanuele con la reliquia e da quel momento si è iniziato a parlare di miracolo. Il piccolo è guarito e si è anche verificata l’assoluta assenza di postumi.

L’evento di grazia. Per l’occasione, unitamente a quanti hanno avuto parte attiva nell’istruire la causa in merito al riconoscimento del miracolo, il 23 settembre saranno presenti a Taormina i sacerdoti della zona, i membri del Tribunale Ecclesiastico di Messina, il bambino miracolato con la sua famiglia e i vari testimoni del processo, unitamente al vice postulatore della causa. Per suggellare tale evento di grazia è stato invitato alla cerimonia l’Arcivescovo di Messina, mons. Giovanni Accolla, che presiederà l’Eucaristia. Alla cerimonia e alla celebrazione eucaristica assisteranno i primari, i medici e il personale tutto dei vari reparti di questo evento di grazia per l’ospedale.

© Riproduzione Riservata

Commenti