Giancarlo Cancelleri
Giancarlo Cancelleri, il candidato presidente della Regione Sicliana del M5s

«Sappiamo benissimo che i partiti stanno facendo di tutto per impedire che la Sicilia diventi la prima regione a 5 stelle; sanno che se dovesse accadere per loro è finita, non potranno più mettere le loro luride mani su appalti, enti, finanziamenti, servizi e tutto quello che avrebbe dovuto portare sviluppo a quest’isola e che invece è stato usato per rimpolpare qualche portafogli». Lo ha dichiarato Giancarlo Cancelleri, candidato dei Cinque Stelle alla Presidenza della Regione.

Il ricorso. Perentoria la presa di posizione di Cancelleri sulla querelle dell’esito delle Regionarie bloccate dal ricorso di un attivista: «Sono e rimango il candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione siciliana. Una persona che non vuole firmare il codice di comportamento che è alla base delle nostre regole, non vedo perché dovrebbe avere il diritto di candidarsi. Siamo l’unico partito ad aver fatto le primarie e a dotarci di un codice etico, se qualcuno non vuole stare alle nostre regole è giusto che stia fuori. Il M5s è nato per non diventare un partito – ha concluso -. Molti di questi ricorsi azzeccagarbugli che ci piovono contro nascono dal fatto che le regole che ci siamo dati impongono di essere incensurati e di sottoscrivere il nostro codice etico».

© Riproduzione Riservata

Commenti