«L’unità nel Partito Democratico e nella coalizione del centro-sinistra sta avvenendo attorno ad un candidato credibile, una persona seria e preparata che ricopre un incarico importante nella società civile. Dobbiamo lavorare tutti insieme per dare alla Sicilia una possibilità e credo che Fabrizio Micari rappresenti questa possibilità». Lo afferma Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi alla presentazione a Taormina della candidatura di Micari a Governatore della Sicilia. «Un progetto che crede nella Sicilia– continua Antoci – in una terra che con le sue bellezze naturali e la sua storia può diventare il volano per il paese ed essere da traino nel Mediterraneo. Siamo convinti di questa svolta e lavoriamo tutti insieme affinché questo sogno possa diventare realtà».

La sfida. «Bisogna partire dalle cose buone che sono state fatte e scegliere i candidati con cautela pensando non solo a chi porta i voti ma soprattutto a chi la gente deve votare. Il centro sinistra vuole dare ai siciliani dei segnali chiari dicendo che di questo progetto ci si può fidare. E tutto questo passa attraverso la credibilità». Scegliere programmi e candidati che siano credibili, secondo il presidente del Parco dei Nebrodi, può diventare la chiave di svolta per la vittoria alle regionali del 5 novembre. «La sfida è aperta – continua Antoci – e consideriamo alla pari tutti gli altri candidati. Non vogliamo parlare di avversari perché crediamo che questo percorso sia guidato dall’intelligenza di voler cambiare realmente questa terra. Noi abbiamo una marcia in più e vogliamo far conoscere il nostro progetto ai siciliani. È un progetto serio e credibile che porta l’impegno di tutto il centro-sinistra per dare un’occasione alla Sicilia».

© Riproduzione Riservata

Commenti