Giancarlo Cancelleri, il candidato presidente della Regione Sicliana del M5s
Giancarlo Cancelleri, il candidato presidente della Regione Sicliana del M5s

Giancarlo Cancelleri inizia la “fase 2” della sua campagna elettorale per le Regionali, concentrando la sua attenzione sui piccoli paesi della Sicilia. «Oggi ricomincio a girare per la Sicilia – spiega il candidato dei Cinque Stelle per la presidenza della Regione – per presentare il nostro programma e ascoltare i cittadini. Lo farò con Luigi Di Maio e facendo quello che forse è il miglior modo per conoscersi: bevendo un caffè insieme. Un bar, due tavolini e voglia di confrontarsi; lo potremmo chiamare “Un caffè con Cancelleri”. Inizieremo questo nuovo viaggio dai paesi più piccoli, in quei micro universi disseminati in lungo e in largo per tutta l’isola, dove un abbraccio vale più di qualsiasi parola. Questa settimana saremo nel messinese. Insieme agli abitanti incontreremo il primo cittadino di ogni Comune che ci ospiterà. Sono comunità meno popolose e più “nascoste”, che non conosci se non ci vivi o che leggi solo in qualche cartello stradale di passaggio. Posti, però, che una volta vissuti ti restano nel cuore. E dato che in queste realtà il caffè è quasi sacro, l’appuntamento sarà proprio nei bar, seduti comodamente attorno a un tavolo, per ascoltarvi e discutere. “Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”, diceva Cesare Pavese».

Programma e lista. «Nelle scorse ore – continua Cancelleri – ci siamo incontrati con tutti i candidati del MoVimento 5 Stelle e abbiamo battezzato il programma che presenteremo ai siciliani per le elezioni del 5 novembre. È un programma come non si è mai visto. Nessuno in Sicilia aveva mai proposto di abolire i vitalizi. Noi lo faremo! Il nostro programma prevede anche che con i soldi recuperati aiuteremo le donne lavoratrici a non dovere più decidere se tenersi il lavoro o ambire a una gravidanza. Con noi potranno fare entrambe le cose. Siamo l’unica forza politica ad avere un candidato presidente, un programma e una squadra di candidati consiglieri di cui andare fieri. Guardate le nostre facce e vedrete che non c’è nessun riciclato, nessun cuffariano, nessun impresentabile, nessuna foglia di fico. Una squadra di cittadini, liberi e incensurati, che non ha nulla a che fare con il passato. Perché noi siamo il futuro. Noi siamo la speranza dopo il fallimento. Noi siamo la Sicilia di domani».

© Riproduzione Riservata

Commenti