Ambulanza
Ambulanza - Foto di repertorio

Sembra che siano ormai gli ultimi giorni sotto l’ombrellone per l’incredibile flusso di turisti che ha preso d’assalto il litorale di Giardini Naxos in questa stagione turistica. Non per questo viene meno la guardia degli operatori sanitari che vigilano affinché sia garantita l’incolumità dei visitatori internazionali e quella degli abitanti del luogo.

Nelle scorse ore, il sevizio 118, e più precisamente l’Automedica di Taormina, unico mezzo nella provincia di Messina oltre l’eliambulanza ad avere un medico Anestesista a bordo coadiuvato da infermiere esperto in area critica e autista soccorritore, è stata impegnata in un codice rosso presso uno dei lidi del nostro comprensorio. Si trattava del lido “Pirata Beach” di Recanati. La segnalazione è stata ben gestita dalla Centrale Operativa 118 bacino di Messina, diretta dal dott. Domenico Runci, ed ha riguardato un arresto cardiocircolatorio dovuto ad un annegamento. Il malcapitato, un turista tedesco, G. H., Queste le sue iniziali, poco più che sessantenne, è stato inizialmente soccorso dagli stessi operatori del lido e da alcuni medici presenti in spiaggia. Successivamente è stato rianimato per oltre 20 minuti dai tecnici del 118 intervenuti e successivamente intubato e trasportato presso l’ospedale di Taormina. L’equipe giunta sul posto era composta dal medico Anestesista Michele Malara, dall’Infermiere Emanuele D’Agati e dall’Autista soccorritore Francesco Saccà insieme all’equipaggio della ABZ di Giardini Naxos con a bordo gli Autisti Soccorritori Antonello Falsaperla e Massimo Germanà.

Punto di riferimento per i cittadini. L’importante mezzo di soccorso in dotazione a Taormina, istituita nel Giugno del 2012 dall’allora Assessorato alla Salute, e fortemente voluta dal compianto prof. Filippo Bellinghieri, vede impegnati per il sevizio 118 Medici Anestesisti ed Infermieri con esperienza pluriennale in Area Critica oltre a validissimi professionisti, tra i quali gli Autisti Soccorritori, che grazie al loro lavoro quotidiano, svolto egregiamente anche dai Referenti di postazione Territoriale, che vede impegnati per l’Automedica di Taormina il dott. Filippo Isaja, responsabile per i medici, e Claudio Patinella, responsabile per gli infermieri, rendono il servizio 118 per la nostra provincia un eccellenza ed un modello da esportare.

Snami contro i tagli. È d’obbligo ricordare ai lettori la volontà del governo regionale siciliano di ridimensionare il servizio 118 per la provincia di Messina. Ipotesi contro la quale si sono sollevati gli scudi del sindacato dei medici, lo Snami, con in prima linea il dott. Nino Grillo. Qualche settimana fa, infatti, lo stesso sindacato ha promosso una raccolta firme per fermare un progetto, quello del ridimensionamento, che viene considerato fortemente lesivo per la salute pubblica.

Giardini territorio attento ai temi connessi all’arresto cardiaco. Dove non arrivano le istituzioni, cerca di sopperire la società civile. È utile ricordare ai lettori l’iniziativa “Batticuore Giardinese”, ideata e realizzata da Claudio Patinella, Giuseppe Leotta e Mario Ianniello che, grazie ad una raccolta fondi partita dal basso, è riuscita nell’acquisto di 3 defibrillatori a cui si sono aggiunti i tre apparecchi messi a disposizione dal Comune di Giardini Naxos. Il territorio Naxiota figura ora tra i comuni maggiormente cardio-protetti del comprensorio con apparecchi dislocati in quasi tutte le frazioni dell’Ente (Campo Sportivo Calcarone, Uffici Comunali di Ortogrande, Palestra Comunale di Contrada Mastrociccio, Palazzo Municipale, comando dei vigili urbani di Recanati e Uffici comunali in via Chianchitta). Del progetto ha fatto parte anche una sessione di formazione nella quale, gratuitamente, 20 tra ufficiali pubblici e cittadini hanno partecipato e superato con successo un corso BLSD per il primo soccorso e per l’utilizzo dei defibrillatori semi-automatici.

© Riproduzione Riservata

Commenti