Fabrizio Micari
Fabrizio Micari

Rosario Crocetta continua a chiedere invano le primarie per decidere il candidato del Pd e del centrosinistra siciliano, mentre si consuma proprio il dramma politico del centrosinistra siciliano che va in frantumi, ma a dare l’estrema unzione a quella che sinora era stata la formula politica scelta dai dem prima di qualsiasi competizione elettorale, è Fabrizio Micari. Il Rettore dell’Università di Palermo ha ormai l’investitura in tasca da parte del Pd per la corsa alle Regionali e non vuole sentire parlare di primarie: «Quelle vanno bene per politici che hanno una struttura, gruppi sul territorio».

Missione da esterno. Micari non vuole le primarie e non ne fa mistero. Lui è stato chiamato «da esterno, per coordinare una coalizione» e vuole portare fino in fondo la sua missione, anche se le chance di successo sono poche. Micari non rinuncia all’eventualità di una tregua in extremis con Crocetta e vorrebbe convincere l’attuale presidente a desistere dai suoi propositi di ricandidatura ma la strada è tutta in salita e in una sinistra nel quale spunta anche la candidatura di Claudio Fava, le Regionali di novembre rischiano di diventare un gioco al massacro per tutta l’area politica di sinistra.

© Riproduzione Riservata

Commenti