Giardini Naxos, Via Umberto
Giardini Naxos, Via Umberto

Il sindaco di Giardini, Nello Lo Turco, con apposita ordinanza, ha disposto l’istituzione della sosta a tempo regolamentata da disco orario lungo la centralissima Via Umberto. Il provvedimento riguarderà un’arteria che al pari del lungomare Naxos-Tisandros è la più trafficata della località turistica rivierasca, e dove spesso si ravvisano problemi di viabilità sia per le code veicolari ed anche per la carenza di posti disponibili al parcheggio. E in questa ottica, dal civico 8 al civico 20, tutti i giorni della settimana, festivi compresi, viene ora istituita una zona destinata a parcheggio a tempo per un arco di tempi di 30 minuti. È stato dato incarico al responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale di procedere alla predisposizione ed installazione della relativa segnaletica verticale ed orizzontale di delimitazione delle aree destinate a sosta a tempo. «Abbiamo inteso prendere atto – spiega il sindaco Nello Lo Turco – delle diverse richieste verbali avanzate dai commercianti e dai cittadini che operano nella Via Umberto ed esattamente all’inizio di questa Via, dove si trovano diverse attività commerciali, che lamentano l’impossibilità di parcheggio nei pressi dei negozi, per le autovetture dei clienti, venendo meno di conseguenza la possibilità di effettuare i relativi acquisiti».

La richiesta dei cittadini. «I cittadini – continua Lo Turco – chiedono l’istituzione di aree a sosta regolamentate da disco orario, per consentire il riciclo dei veicoli in sosta, che diversamente essendo il tratto di strada la Via Roma e la Via Montello regolamentato a sosta libera, resterebbero parcheggiate per diversi giorni. Si ritiene opportuno accogliere quanto richiesto dai cittadini e dai commercianti che operano nel primo tratto della Via Umberto di Giardini Naxos». La Via Umberto è così oggetto, quindi, di una novità concernente la sosta, mentre rimane ancora lontana la tanto attesa svolta per la strada a monte o circonvallazione, che consentirebbe di bypassare proprio le code infernali di questa arteria e che costringono molto spesso l’utenza a rimanere in fila per tanti minuti sino anche, talvolta, ad un periodo di un’ora ed oltre.

La strada dei sogni. Per cambiare volto alla Via Umberto, e dunque alla viabilità della SS114, occorre redigere un progetto esecutivo della super-strada, da far finanziare nell’ambito del Masterplan per circa 8 milioni di euro, con una sistemazione di un tracciato in parte esistente, non è ancora pronto e servono 2 milioni per completarlo, somme che al momento non si comprende bene se dovrà essere il Prusst Valdemone a reperire e impiegare o se invece dovranno essere i Comuni della Valle dell’Alcantara, Taormina e Giardini a supportare con proprie risorse. L’asse viario dei sogni comprenderebbe Castelmola, Taormina, l’ospedale San Vincenzo, Giardini Naxos, Trappitello (popolosa frazione di Taormina) e la Valle dell’Alcantara. La superstrada, se realizzata, collegherebbe Taormina e Trappitello in 5 minuti. Passano gli anni e le amministrazioni ma sinora il sogno resta lontano dal diventare realtà.

© Riproduzione Riservata

Commenti