Atto vandalico alle Quattro Fontane di Taormina
Atto vandalico alle Quattro Fontane di Taormina

«Oggi come ieri, nuovo sfregio al monumento simbolo di Taormina». La denuncia, quella riguardante un nuovo atto vandalico avvenuto nei giorni scorsi ai danni delle Quattro fontane di piazza Duomo, arriva dal Meetup taorminese del M5S, “Taorminesi in Movimento”. «Un nuovo sfregio – spiega l’organizer dei grillini taorminesi, Rosario Puglia – è avvenuto a 20 metri dal Duomo e dalla locale sede della Polizia Municipale. Proviamo una grande rabbia per quanto più volte documentato e di come l’ignoranza, la superficialità intellettuale e lo scarso amore che le persone hanno per i monumenti storici della nostra città. C’è troppo degrado a Taormina, esortiamo le Forze dell’Ordine a visionare i video delle varie telecamere che inquadrano la fontana, individuare e sanzionare il responsabile dell’atto vandalico». I vandali erano entrati in azione contro le Quattro Fontane già lo scorso luglio, agendo ai piedi del monumento, ubicato nel cuore della capitale del turismo siciliano in Corso Umberto.

Inciviltà che si ripete. A segnalare la presenza di scritte con bombolette spray, ora come allora, è stato il Meetup dei Cinque Stelle “Taorminesi in Movimento”, lanciando un duro monito anche alla comunità: «Tutti vogliono il turismo d’elite – ha detto l’organizer Puglia – ma i taorminesi non hanno occhi e nemmeno orecchie per salvaguardare i propri monumenti feriti. Il primo danneggiamento era avvenuto ad opera di qualche street-artist che facendo uso di vernice spray aveva sporcato una parte della scalinata e a distanza di un paio di settimane si è ripetuto il deprecabile fenomeno. Analoghi episodi si erano verificati negli anni passati anche in altri monumenti di Taormina, in modo decisamente più grave, come alle antiche Naumachie o anche nella scalinata di Via Timoleone, quando i soliti irresponsabili hanno danneggiato il patrimonio pubblico. La storia si ripete e l’inciviltà torna a colpire».

© Riproduzione Riservata

Commenti