Il Corso centrale di Taormina affollato di turisti
Il Corso centrale di Taormina affollato di turisti

Si rafforzano le misure di sicurezza a protezione del Corso Umberto dopo i tragici fatti di Barcellona. Il sindaco Eligio Giardina, dopo aver contattato anche attraverso un’apposita lettera il Prefetto di Messina, Francesca Ferrandino, per concordare delle soluzioni atte a consolidare le misure a tutela della pubblica incolumità, ha disposto ieri con apposita ordinanza alcuni provvedimenti inerenti l’accesso al Corso Umberto. In particolare si è deciso di vietare dalle ore 9,00 fino alle ore 5,00 del giorno dopo, la circolazione di tutti i veicoli, ad eccezione di quelli di soccorso e delle Forze dell’Ordine, «anche installando appositi ed idonei dissuasori del traffico». Ed è stato anche disposto dal primo cittadino, contestualmente, di consentire la circolazione ai veicoli commerciali per le operazioni di carico/scarico merci. dalle ore 5,00 alle ore 9,00. L’ordinanza richiama alcune precedenti ordinanze emesse sempre dal Comune, una delle quali riguardava la Via Teatro Greco, dove ormai puntualmente in concomitanza con gli spettacoli previsti al Teatro Antico si rafforzano le misure di sicurezza e viene vietato l’ingresso veicolare in zona, anche attraverso stringenti controlli effettuati dalla Polizia di Stato.

Dissuasori in arrivo. Si va, insomma, verso l’installazione di dissuasori all’altezza degli archi di Porta Messina e Porta Catania, che dovrebbero consistere nell’utilizzo di paletti cilindrici dotati di sistema elettrico, in grado di abbassarsi e poi rialzarsi a seconda delle esigenze nel giro di pochi secondi. In particolare verrà consentito il passaggio in qualsiasi momento alle Forze dell’Ordine e alle ambulanze mentre per il resto si andrà verso la chiusura totale di Corso Umberto ai mezzi, con il carico e scarico che dovrà concludersi entro le 9 e – come detto – da allora sino alle 5 del mattino seguente il Corso sarà rigorosamente vietato per esigenze di sicurezza al passaggio veicolare. La necessità ineludibile è quella di garantire una maggiore serenità agli ospiti della città di Taormina ed altrettanto ai residenti, consentendo che il Corso possa presentarsi affollato di gente senza il timore di avvenimenti analoghi a quelli purtroppo verificatosi a Barcellona o prima ancora in altre località europee come Parigi, Nizza, Berlino, Londra e Stoccolma. Sono stati perciò rafforzate le misure preventive di controllo del territorio nelle località turistiche, dove le Forze dell’Ordine sono ogni giorno operative con un forte impegno e necessitano anche di questi preziosi supporti come i dissuasori che verranno installati a breve a Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti