Gaetano Armao
Gaetano Armao

Silvio Berlusconi sta per fare la sua scelta per le Regionali siciliane di novembre e il nome a cui Forza Italia affiderà la candidatura per il governo dell’isola pare ormai essere quello di Gaetano Armao, ex assessore della Giunta Lombardo. I due si sono visti, si sono parlati e l’annuncio pare prossimo all’orizzonte. L’avvocato palermitano, leader dei “Sicilia Indignati”, è l’uomo sul quale punta Forza Italia, col tacito assenso del fiduciario siciliano di Forza Italia, Gianfranco Miccichè, che non ha mai fatto mistero di preferire altre soluzioni al sostegno ad una candidatura di Nello Musumeci.

Niente ticket. Si era ipotizzato un ticket tra Armao e Musumeci, col primo nel ruolo di vice del leader di “Diventerà Bellissima” ma Armao non vuole fare il secondo e allora ognuno andrà per la propria strada. Ma con due candidati in campo, il centrodestra rischia di avviarsi verso un’altra debacle analoga a quella del 2012, quando Miccichè scelse di candidarsi bruciando le chance di Musumeci e di fatto quella spaccatura spalancò le porte al trionfo del centrosinistra con Crocetta. Stavolta è Giancarlo Cancelleri, candidato del Movimento Cinque Stelle, il grande favorito e l’imminente frattura nel centrodestra può essere virtualmente l’investitura definitiva per la sua vittoria.

© Riproduzione Riservata

Commenti