Carabinieri - Foto di repertorio
Carabinieri - Foto di repertorio

I Carabinieri della Compagnia di Taormina nell’ambito dei servizi mirati a frenare il fenomeno dei reati contro gli stupefacenti e di quelli contro il patrimonio, dopo i numerosi arresti per droga e furto aggravato effettuati di recente nel territorio, hanno proceduto all’arresto di due soggetti a Francavilla di Sicilia. Gli arrestati erano diretti probabilmente verso una festa privata non autorizzata per festeggiare il ferragosto ma sono incappati nei diversi controlli dell’Arma. Nel primo caso un 33enne di Caltagirone, in trasferta nella Perla dello Ionio, è stato fermato a Francavilla di Sicilia dai Carabinieri della locale Stazione, sottoposto a perquisizione personale e domiciliare. I Cc lo hanno trovato in possesso tre voluminosi involucri contenente eroina ed un flacone di metadone. Il soggetto è stato sottoposto a controllo poiché con fare nervoso, alla vista dei militari, durante uno dei tantissimi posti di blocco disposti tentava di disfarsi della sostanza stupefacente. Gli ulteriori controlli hanno così permesso di trovare ben occultato all’interno della vettura ulteriore sostanza stupefacente.

Ragusano in manette. L’altro soggetto, ragusano, 26enne, giunto nel territorio di Francavilla probabilmente per lo stesso motivo del primo è stato anch’egli fermato e sottoposto a perquisizione personale. Il 26enne è stato trovato in possesso di cocaina e marijuana e visto il peso della sostanza, che certamente non sarebbe servita ad un possessore, bensì ad un pusher, i Cc lo hanno tratto in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Giardini Naxos in attesa del giudizio con rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria di Messina. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio a Letojanni militari locale stazione hanno deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di modica quantità un catanese diciannovenne, venditore ambulante, trovato in possesso di diversi grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

Altri controlli. A Sant’Alessio Siculo, militari della Stazione di Santa Teresa di Riva hanno deferito in stato di libertà tre giovanissimi soggetti, tutti di Paternò, sorpresi mentre sottraevano 50 paletti di legno da una recinzione di un Residence turistico. Inoltre numerosi i soggetti segnalati al Prefetto di Messina quali assuntori, numerose patenti ritirate ed effettuati numerosi sequestri per guida senza casco. I controlli di ferragosto hanno visto impegnati 35 militari e 17 vetture dell’Arma con colori d’Istituto.

© Riproduzione Riservata

Commenti