Plesso Suore Francescane
Plesso Suore Francescane

Una lettera dell’Istituto Suore Francescane Missionarie di Maria dà il via libera ufficiale al Comune di Taormina per entrare in possesso della sede dell’istituto religioso, che da tempo ha deciso di abbandonare la città e ha messo però a disposizione del Comune il proprio immobile per consentire che venga adibito a scuola. E la casa municipale ha l’esigenza proprio di stringere i tempi ora per formalizzare l’accordo e firmare il contratto, a seguito del quale dovrebbero iniziare i lavori di adeguamento dello stabile destinato ad accogliere gli studenti del Comprensivo 1 di Taormina. L’anno scolastico si avvicina e, in sostanza, gli studenti delle scuole elementari e medie di Taormina centro dovrebbero iniziare le lezioni all’interno della scuola media “Ugo Foscolo”, per poi trasferirsi proprio nella ex sede delle Suore Francescane. La scuola “Foscolo” necessita di lavori di adeguamento sismico e messa a norma, e la ex sede delle Suore a sua volta necessita di lavori in grado di predisporre i locali per accogliere le 18 classi del Comprensivo 1. «Entro fine mese contiamo di sottoscrivere il contratto con le Suore – afferma il sindaco Eligio Giardina -. Nelle scorse ore ci hanno trasmesso una lettera nella quale si conferma in via definitiva la disponibilità alla definizione di un accordo e ora si tratta di mettere nero su bianco in tempi brevi».

Il contratto. Si andrà a firmare, con molta probabilità, un affitto biennale ma il Comune già pensa anche all’opportunità di acquisto dell’immobile. «Intanto lo acquisiremo in affitto ma la volontà del Comune di Taormina è quello già dichiarata, e che possiamo confermare, di procedere all’acquisto dell’immobile, che sarà sede delle scuole di Taormina centro». Il piano della casa municipale, in sostanza, pare delinearsi e si punta a firmare l’intesa con le Suore per poi fare scattare in fretta le opere di sistemazione dell’immobile. «L’obiettivo – aggiunge Giardina -, come ha detto anche il vicesindaco Andrea Raneri nel suo intervento in Consiglio comunale, è quello di far iniziare i lavori nell’immobile delle Suore immediatamente dopo la sottoscrizione del contratto, per poi rendere pronto l’edificio tra la fine di settembre o al più tardi ad inizio ottobre, andando a consentire a quel punto il trasferimento degli studenti dell’Istituto Comprensivo 1. Ad ogni modo, l’accordo con le Suore c’è e si tratta di espletare i passaggi formali. La situazione sta avendo un’evoluzione positiva».

© Riproduzione Riservata

Commenti