Cancelleri, Di Maio e Di Battista in piazza a Giardini Naxos
Cancelleri, Di Maio e Di Battista in piazza a Giardini Naxos

«Una tassa può essere accolta con favore dai cittadini? Perché no? Specie se penalizza i grandi inquinatori e corre in soccorso dei cittadini meno abbienti». La proposta di istituzione de “La Buona Tassa” (nome che fa ironicamente il verso al Pd) arriva dal candidato alla Regione Siciliana per il Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancelleri, che così anticipa uno dei punti del suo programma. L’iniziativa è stata annunciata nelle scorse ore durante il tour #aTuttaSicilia, che dal 5 agosto vede Cancelleri girare tutta l’isola con due pulmini 100 per 100 elettrici assieme al vicepresidente della Camera Luigi Di Maio e al deputato a Montecitorio Alessandro Di Battista.

Un fondo per le famiglie. «La buona tassa – ha detto Cancelleri – consentirà alla Regione di tassare gli introiti dei grandi impianti che inquinano la nostra terra, quali i petrolchimici le centrali a gas e quelle a olio esausto e, in genere, di chi lucra sulle energie fossili. Questo per costituire un fondo con cui la Regione costruirà, sui tetti delle case delle famiglie meno abbienti, impianti fotovoltaici che permetteranno a queste famiglie di azzerare i costi delle bollette dell’energia e di creare migliaia di posti lavoro nel settore delle rinnovabili. Sarà la terza rivoluzione industriale, da un lato aiuterà chi è in difficoltà e dall’altro porterà ad inquinare sempre meno, creando occupazione pulita. Le fonti di energia rinnovabile sono la sfida del futuro e la Sicilia deve raccogliere questa sfida».

© Riproduzione Riservata

Commenti