Prof. Maurizio Spina, docente del Dipartimento Ingegneria Civile Architettura Catania
Prof. Maurizio Spina, docente del Dipartimento Ingegneria Civile Architettura Catania

I sindaci Nello Lo Turco (Giardini Naxos), Orlando Russo (Castelmola) Alessandro Costa (Letojanni) Filippo Alfio Currenti (Gallodoro) e Rosario D’Amore (Mongiuffi) spingono sull’acceleratore per il progetto delle nuove funivie comprensoriali e lo conferma l’avvenuto affidamento dell’incarico per la progettazione dell’opera al prof. Maurizio Spina, docente del Dipartimento Ingegneria Civile Architettura Catania. Si tratta di un’ambiziosa iniziativa da realizzare lungo il versante litoraneo ed assi di penetrazione nei territori interessati. E proprio il prof. Spina definisce l’opera «pienamente fattibile» e «in grado di determinare innumerevoli vantaggi a questo comprensorio».

Il parere del progettista. «I territori interessati dall’opera che si intende realizzare – spiega il prof. Spina – sono, appunto, quelli di Giardini, Letojanni, Castelmola, Mongiuffi e Gallodoro. I sindaci tutti presenti alla riunione di martedì scorso, all’unanimità, hanno deciso di formalizzare questo incarico per il quale mi attiverò immediatamente. Esiste già un’idea progettuale e virtuale e si tratterà adesso di lavorare su quella base per andare a definire la previsione progettuale e passare alla progettazione definitiva. Serviranno un paio di mesi ma è un’opera senza alcun dubbio fattibile e che può diventare fondamentale per questo comprensorio, dando allo stesso una svolta autentica». «Le funivie darebbero un vantaggio in termini di mobilità alternativa – conclude Spina per i residenti e i turisti, con una perfetta compatibilità ecologica ed ambientale nel territorio. Si può così determinare anche un fattore di promozione paesaggistica e di crescita socio-ambientale».

© Riproduzione Riservata

Commenti