L'on. Pippo Currenti
L'on. Pippo Currenti

«L’avvenuto finanziamento da 730 mila euro per l’intervento di ripristino del tratto finale dell’alveo del fiume Alcantara che interessa la zona dell’impianto di depurazione di Giardini Naxos che serve i comuni di Taormina, Giardini Naxos, Castelmola e Letojanni, è un successo per il territorio. Tutto il resto sono polemiche sterili e inutili». Lo afferma in una nota l’on. Pippo Currenti, al quale nei giorni scorsi il vicesindaco di Taormina e coordinatore del Pdr di Taormina, Andrea Raneri, ha destinato un duro attacco sulla “paternità” dell’iniziativa che ha portato allo stanziamento dei fondi, destinati dalla Regione alla sistemazione dell’asta fluviale dell’Alcantara e che di riflesso metterà in sicurezza gli impianti consortili dalla piena del fiume. «Il mio interesse ed impegno in questa vicenda – replica Currenti – è incontestabile, indispensabile e inconfutabile. Ogni deputato impegna molto del suo tempo, a individuare, presso gli uffici competenti, l’iter di progetti, interventi strategici, finanziamenti finalizzati alla crescita e alla soluzione di problemi spesso di natura strutturale dei territori. Il dubbio che mi sorge è che chi tanto si è turbato dal mio comunicato circa il finanziamento su espresso, in realtà ha appreso la notizia proprio in questa circostanza».

La polemica. «La mia interlocuzione con il Dipartimento e con il direttore Calogero Foti – continua Currenti – è stata finalizzata all’inserimento dell’opera. Non entro nel merito dei percorsi compiuti da altri, ma certamente nessuno può entrare nelle mie prerogative di parlamentare che svolge il suo mandato nel territorio. In ogni caso la vicenda mi sembra veramente surreale». «Non vorrei rispondere – conclude Currenti – ad attacchi privi di stile e di consistenza di contenuti, finalizzati solo a delegittimare l’ “avversario politico”, essendo a tale scopo disposti a tutto. Però visto che per me la campagna elettorale non è un ring senza regole e senza esclusione di colpi ma una competizione in cui ci devono essere prima di tutto onestà intellettuale, culturale e politica e correttezza morale e visto che non accetterò altre illazioni senza fondamento, ho ritenuto opportuno chiarire come stanno le cose. Rappresentanti istituzionali del comprensorio di Naxos, preoccupati per la situazione di reale disagio relativa allo stato di criticità dell’argine sinistro del fiume Alcantara, hanno chiesto il mio intervento ed interessamento che si è concretizzato».

© Riproduzione Riservata

Commenti