Salvo Cilona, assessore alla viabilità di Taormina
Salvo Cilona, assessore alla viabilità di Taormina

«La proposta formulata al Comune, e nello specifico al Consiglio comunale, da Asm per l’acquisto del parcheggio di Villagonia va approvata. A quel punto, una volta acquisita l’area, si potrà fare un accordo con le Ferrovie dello Stato per l’istituzione di un servizio di metropolitana leggera». A lanciare l’ipotesi è l’assessore al Turismo, Salvo Cilona, che si dichiara favorevole all’iniziativa del liquidatore Asm, Agostino Pappalardo, che ha proposto al Civico consesso di dare il placet alla partecipazione di Asm alla gara per la prevista vendita del parcheggio della stazione ferroviaria. «È opportuno che Asm acquisisca la titolarità di quell’area – spiega Cilona – e non soltanto per alleviare il problema parcheggi del vicino ospedale ma anche perché quella zona, diventando parcheggio pubblico gestito da Asm, potrebbe liberare poi la Statale 114 dal caos veicolare estivo e in tal senso si potrebbe con estrema facilità ripristinare un vecchio progetto che riguarda il treno metropolitana leggera che congiungerebbe il litorale, dalla stazione di Giardini, con fermate ad Isola Bella, Mazzarò, Spisone, Mazzeo e Letojanni e ritorno».

Progetto fattibile. «Le piattaforme da attivare – continua Cilona – già esistono e si dovrebbe soltanto fare un accordo con le Ferrovie dello Stato, che non avrebbero difficoltà ad istituire quel servizio. ll Comune sarebbe pronto ad interloquire in tal senso. Con una metropolitana leggera, in sostanza, la gente lascerebbe la macchina in quel parcheggio a Villagonia e potrebbe recarsi in altre zone del litorale senza intasarlo con la propria macchina. Non bisogna dimenticare nemmeno che la linea ferroviaria attuale sarà dismessa tra qualche anno nell’ambito del previsto raddoppio ferroviario Giampilieri-Fiumefreddo. E con una metropolitana leggera si andrebbe ad alleggerire il traffico anche consentendo un passaggio più rapido alle ambulanze che rischiano spesso di rimanere intrappolate nel caos veicolare della SS114, e si andrebbe pure a rivitalizzare in qualche modo l’area di Villagonia». «È un servizio che esiste ovunque, a Londra, a New York e Parigi – conclude Cilona -, non sarebbe difficile da realizzare anche qui e non richiede chissà quali costi».

Il piano Asm. L’Azienda Servizi Municipalizzati di Taormina, ricordiamo, vorrebbe acquisire l’area di Villagonia messa ufficialmente in vendita di recente dalle Ferrovie dello Stato per 570 mila euro. Si tratta di un’ampia zona di 5 mila e 70 mq che per altro già nel 2005-2006 Asm aveva gestito per qualche tempo come parcheggio con strisce blu al servizio dell’ospedale San Vincenzo. Poi l’iniziativa ebbe una breve durata e nel corso degli anni il parcheggio della stazione ferroviaria si è avviato verso una progressiva condizione di abbandono, sino alla vendita disposta adesso dalle Ferrovie dello Stato, con scadenza della gara indetta da Ferservizi prevista per il 29 settembre. Sarà il Consiglio comunale a pronunciarsi nei prossimi giorni, probabilmente già nella seduta del 10 agosto visto che il punto è all’odg, se dare il via libera per la partecipazione alla procedura.

© Riproduzione Riservata

Commenti