Il sindaco di Taormina Eligio Giardina
Il sindaco di Taormina Eligio Giardina

La casa municipale prova a stringere i tempi per fronteggiare l’emergenza scuole che si prospetta a Taormina per l’inizio delle lezioni previsto tra poco più di un mese. Continua la ricerca di un immobile dove poter consentire agli studenti delle elementari e delle medie dell’Istituto Comprensivo 1 di iniziare regolarmente l’anno scolastico. La soluzione che si delinea all’orizzonte è quella in ogni caso di un avvio della scuola all’interno della media “Ugo Foscolo”, dove sarebbero dovuti iniziare il 1 luglio i lavori di messa a norma e adeguamento sismico del plesso ma il cantiere è ancora bloccato. Il cantiere potrebbe iniziare nei prossimi giorni (anche se è prevedibile una pausa, in ogni caso, per il periodo di Ferragosto) per poi subire uno stop il 1 settembre, e a quel punto i ragazzi inizierebbero lì l’anno scolastico. Al contempo la casa municipale sta cercando di accelerare per rendere pronti, con dei lavori di somma urgenza, i locali della ex sede delle Suore Francescane, che il Comune prenderà in affitto per 2 anni e intende anche, in un secondo momento, acquistare in via definitiva. L’obiettivo che prende quota, a Palazzo dei Giurati, è quello di fare subito i lavori che occorrono per mettere a norma l’immobile delle Suore e allestire le aule in modo da trasferire lì’ gli alunni delle scuole dopo un paio di settimane dall’inizio delle lezioni.

La strategia del Comune. «Stiamo cercando di procedere in modo rapido per recuperare il tempo perso – ha spiegato il sindaco Eligio Giardina – e vogliamo far sì che l’immobile delle Suore Francescane sia pronto in tempi stretti. Faremo una procedura di somma urgenza. Le somme urgenze servono per emergenze come questa e non soltanto per sistemare le strade: questa è una problematica sulla quale ci sono tutte le condizioni per procedere in questo modo. Le lezioni dovrebbero iniziare alla “Ugo Foscolo” ma speriamo di poter effettuare il trasferimento dalle Suore già dopo qualche settimana. Allestire l’immobile delle Suore darebbe una sede a lungo termine ai ragazzi e non saremmo più in presenza di un fatto transitorio, e anche questo ci spinge ad acquisire l’immobile». Elementari e medie del Comprensivo 1, ricordiamo, necessitano di 18 aule complessivamente ma vanno anche previsti gli uffici per la direzione della scuola e per la segreteria.

© Riproduzione Riservata

Commenti