«Siamo di fronte ad un problema che è stato affrontato in modo superficiale in questo periodo e anche nel passato perché il 70% delle scuole siciliane oggi non sono a norma, comprese quelle di Taormina. Adesso non è più tempo di bei discorsi, bisogna affrontare il problema e risolverlo al più presto possibile». Il monito arriva dal capogruppo di “Diventerà Bellissima”, il consigliere comunale Carmelo Leonardi. «Io sono un insegnante e quindi lavoro nel mondo della scuola – ha detto Leonardi -, quindi quei disagi li conosco e li vivo da vicino sia in termini strutturali che didattici. A questo punto bisogna trovare una soluzione ma senza i doppi turni, che non sarebbero di facili gestione. La scuola deve iniziare e i ragazzi devono entrare a scuola con i margini di massima sicurezza».

Il rebus dei lavori. «I lavori alla scuola media – conclude Leonardi – sarebbero dovuti iniziare già a maggio e se partiranno adesso, allora si interromperanno e bisognerà dare certezza, in concomitanza con le vacanze di Natale, che la questione si risolva in via definitiva. C’è stata troppa leggerezza e disattenzione, siamo tutti a conoscenza di come vanno le cose nel resto d’Italia e non si può arrivare poi a fatti compiuti a ricercare i responsabili. Le scuole devono essere sicure e funzionali, senza se e senza ma».

© Riproduzione Riservata

Commenti