L’ex assessore e consigliere di opposizione Nunzio Corvaia alza il pressing sull’Amministrazione comunale per l’emergenza scuola e invita i vertici di Palazzo dei Giurati a trovare in via immediata una soluzione risolutiva. «Qui c’è un problema serio – ha dichiarato Corvaia – e non è più tempo di parole, dichiarazioni e annunci. I genitori vogliono sapere dove inizieranno le famiglie l’anno scolastico. Ancora non c’è una risposta certa e allora il mio parere è che va fatta una somma urgenza dalle Suore, con tre turni di lavoro, mettendo a norma quell’edificio e dando così ai genitori una sede sicura e agibile per i loro figli. Quando si è avuta contezza che i lavori alla scuola media non iniziavano, bisognava subito individuare un’altra sede. I risultati sono sotto gli occhi di tutti».

Le responsabilità. «Non si può più limitare tutto ad un rimpallo di responsabilità tra la politica e gli uffici – ha aggiunto Corvaia -. È inaccettabile, non può passare tutto in cavalleria. È arrivato il momento di fare chiarezza: se le responsabilità sono politiche allora va rimosso l’assessore Carella, altrimenti se la responsabilità è tecnica vanno presi provvedimento nei confronti degli uffici. Vogliamo capire di chi è la responsabilità, le famiglie pretendono delle risposte chiare e veritiere».

© Riproduzione Riservata

Commenti