Federico Raineri, coordinatore provinciale di Forza Italia Giovani
Federico Raineri, coordinatore provinciale di Forza Italia Giovani

Il coordinamento provinciale di Forza Italia esprime solidarietà e sostegno alle famiglie degli studenti dell’Istituto Comprensivo 1 di Taormina che ad un mese e mezzo dall’inizio del nuovo anno scolastico non sanno ancora in quale plesso potranno fare lezione. La situazione che sta scatenando il malcontento e la ormai imminente protesta dei genitori degli alunni delle elementari e delle medie, è oggetto di un intervento dei giovani di FI che sollecitano l’Amministrazione Comunale di Taormina a trovare con urgenza una soluzione risolutiva. «Il prossimo settembre, con l’inizio del nuovo anno scolastico – si legge in una nota -, tanti giovanissimi Taorminesi rischiano di trovarsi senza un aula in cui svolgere le lezioni. I genitori e la dirigenza dell’Istituto Comprensivo 1 non si fidano più delle promesse dell’amministrazione comunale, hanno deciso di battere i pugni sul tavolo e promettono battaglia».

L’improvvisazione del palazzo. «C’è un livello di improvvisazione non accettabile; troppe promesse non mantenute, soluzioni improbabili e irrealizzabili, ma soprattutto un sindaco che vaga alla ricerca di stanze come un turista che programma le vacanze – dichiara Federico Raineri, coordinatore provinciale di Forza Italia Giovani. L’istruzione non può essere gestita in questo modo. Siamo ormai alle soglie di agosto e il tempo è finito. La dirigente scolastica Carla Santoro è giustamente esasperata, così come lo sono le mamme degli alunni. Parliamo di cittadini che pagano tasse e in cambio ottengono per i loro figli un trattamento indegno. Mancano le aule, non ci sono i banchi e il Comune non dispone le risorse sufficienti per finanziare il servizio di mensa». «Per noi – conclude Raineri – è un dovere sostenere e dar voce a questi genitori abbandonati; è inaccettabile che nel 2017 le persone vedano calpestare in questa maniera i propri diritti».

© Riproduzione Riservata

Commenti