Parcheggio Stazione Ferroviaria di Taormina
Parcheggio Stazione Ferroviaria di Taormina

L’Azienda Servizi Municipalizzati di Taormina si fa avanti ufficialmente per acquisire la proprietà del parcheggio della stazione ferroviaria di Villagonia, messo ufficialmente in vendita nei giorni scorsi dalle Ferrovie dello Stato per 570 mila euro. L’area in oggetto, con accesso su via Nazionale, è di 5 mila e 70 mq e la scadenza della gara, per la vendita indetta da Ferservizi, è prevista per la data del 29 settembre. A questo punto, a sorpresa, ha deciso di farsi avanti Asm, come conferma il liquidatore Agostino Pappalardo: «L’azienda è in attivo di cassa, oggi ci sono le condizioni per provare ad acquistare il parcheggio della stazione e per questo ho inviato una proposta al Consiglio comunale. Sarà l’assemblea a decidere se sia opportuno partecipare alla procedura». «L’Azienda – si legge nella determina formalizzata da Pappalardo – è proprietaria del parcheggio sotterraneo di Mazzarò e l’eventuale acquisizione del parcheggio della Stazione consentirebbe, oltre ad un collegamento diretto tra parcheggio e stazione ferroviaria di Taormina e funivia di Mazzarò, contestualmente anche un arricchimento del patrimonio aziendale. Al momento l’azienda ha una disponibilità di cassa di Un milione e 300 mila euro». La proposta con cui Asm si candida ad acquisire il parcheggio di Villagonia – a firma del Rup, Maurizio Puglisi e del Commissario Liquidatore Pappalardo – è stata trasmessa al Consiglio comunale, alla Giunta e al segretario generale. La municipalizzata attenderà adesso il placet del Civico consesso e dell’Amministrazione per partecipare alla procedura di acquisto dell’area e contestualmente è stata ipotizzata dal liquidatore Pappalardo «la possibilità, eventualmente, qualora fosse necessario, di contrarre un mutuo».

Lo spettro del porto. A Taormina si teme che la vendita di quest’ampia area accanto alla Stazione possa rappresentare un segnale di ripartenza dell’iter procedurale per il porto turistico a Villagonia, bocciato due anni fa proprio dal Consiglio comunale e dalla Giunta col relativo “No” espresso dalla conferenza dei servizi. Per Asm è un ritorno al passato, per alcuni versi, perché quella stessa area di parcheggio, una decina di anni fa, fu presa per qualche tempo in gestione da Asm Taormina, anche se l’esperimento fu di breve durata. Ma, di certo, il parcheggio della stazione potrebbe rappresentare una valida opzione per l’utenza dell’ospedale San Vincenzo, che sinora è spesso costretta a lunghi giri prima di trovare un stallo disponibile in zona. In futuro è anche prevista, intanto, la chiusura della Stazione Ferroviaria di Taormina, quando verrà realizzato il raddoppio ferroviario Giampilieri-Fiumefreddo, con l’attuale stazione che diventerebbe una sede museale e il punto di passaggio e fermata dei treni che è stato ipotizzato tramite apposito progetto nella zona della Madonnina. È lì che è stata individuata la sede della futura stazione sotterranea di Taormina. Ma per questo scenario ci vorrà ancora parecchio tempo e chissà quanti anni ancora, mentre la vendita del parcheggio è già in agenda a settembre.

© Riproduzione Riservata

Commenti