Vittorio Sabato e Agostino Pappalardo
Vittorio Sabato e Agostino Pappalardo

Un altro colpo di scena nella “telenovela” del previsto trasferimento del Comandante della Polizia municipale, Agostino Pappalardo da Taormina a Reggio Calabria. «Pappalardo non può andare via da Taormina e non andrà da nessuna parte, ha fatto bene e deve rimanere al Comune di Taormina» è il monito a sorpresa lanciato infatti dal vicepresidente del Consiglio comunale, Vittorio Sabato che preannuncia un’iniziativa per bloccare il passaggio al Comune di Reggio Calabria, sul quale il sindaco Eligio Giardina ha già preannunciato il proprio via libera. Già nelle scorse settimane Sabato non aveva fatto mistero della sua contrarietà alla partenza di Pappalardo per Reggio Calabria, ma stavolta preannuncia battaglia sulla probabile partenza del Comandante della Pm nonché commissario liquidatore di Asm.

Deciderà il Consiglio. «Pappalardo è stato in questi anni un valido Comandante della Polizia municipale – spiega Sabato – ma soprattutto dal 2014 ad oggi ha risanato Asm, un’azienda dove la politica per 20 anni ha fatto disastri. Ha amministrato l’azienda a costo zero, senza alcun compenso, si è fatto onore e merita rispetto per aver salvato Asm dal fallimento, in un ambiente dove chiunque aveva guidato quella realtà aveva fallito. Questo suo impegno merita un riconoscimento, si dice in questi casi che il “cavallo vincente non si cambia mai”. Mi opporrò al trasferimento e insieme a me anche il gruppo “Diventerà Bellissima”. Porteremo la questione in discussione in Consiglio e sarà il Consiglio a decidere».

Monito ai calabresi. «Non vi è dubbio – continua Sabato – che si debba bloccare l’iter di questo trasferimento a Reggio, mai concordato con nessuno dal sindaco e che non può essere condiviso. Taormina non può permettersi il lusso di fare andare via un dirigente che per la prima volta nella storia dell’azienda ha messo in attivo i conti di Asm e che ha agito nel rispetto della legalità e delle Istituzioni. Nessuno parli di un ritorno di Asm alla gestione politica, sarebbe imbarazzante soltanto immaginarlo. Asm va governata come in questi 3 anni, senza ingerenze politiche». Infine Sabato lancia un messaggio proprio a Pappalardo: «Noi rispettiamo lui, lui faccia lo stesso con noi che gli abbiamo dato fiducia e riponiamo stima e apprezzamento nel suo operato. I cugini calabresi si facciano da parte. Non è il momento per fare questo trasferimento».

© Riproduzione Riservata

Commenti