Ospedale di Taormina
Ospedale di Taormina

«Liste d’attesa troppo lunghe per una prenotare una visita nelle strutture pubbliche ospedaliere. Non si può continuare con questo stato di cose in cui i tempi sono eccessivi e occorrono mesi per un controllo». A lamentare la problematica è l’esponente dei Cinque Stelle di Taormina, Rosario Puglia (candidato sindaco alle Comunali del 2013). «Mi sono rivolto nei giorni scorsi al Centro Unico Prenotazioni per una visita da fare all’ospedale San Vincenzo di Taormina. Ho detto all’operatrice che dovevo prenotare una visita ortopedica all’ospedale di Taormina. A quel punto l’operatrice mi risponde: “Si, mi faccia controllare, per Taormina c’è disponibilità per dicembre va bene?”. Le ho risposto: “Grazie, per dicembre vorrei già correre. Oltre qualsiasi ironia, la verità e il problema da affrontare è che non si può andare avanti così».

Problema da risolvere. «Non è possibile che le tempistiche siano così lunghe a fronte delle varie richieste da parte del cittadino», ha aggiunto Puglia. Il problema delle liste d’attesa caratterizza i vari presidi siciliani (e più in generale anche quelli di diverse altre regioni italiane) e rappresenta un disagio di non poco conto per gli utenti, che spesso – o anzi quasi sempre – prenotano una visita che avverrà poi un paio di mesi dopo. E alla protesta portata da Puglia anche sui social network c’è anche chi ha risposto con un altrettanto eloquente commento: «Sei stato fortunato. Per una mammografia agosto 2018».

© Riproduzione Riservata

Commenti