Orlando Russo, il sindaco di Castelmola
Orlando Russo, il sindaco di Castelmola

Castelmola intende assumere la stessa posizione del Comune di Taormina sulla problematica del possibile trasferimento di migranti nel primo polo turistico siciliano, nell’ottica cioè di una richiesta di deroga al Governo nazionale. A schierarsi in questa direzione è il sindaco di Castelmola, Orlando Russo. «Io sono molto preoccupato – afferma il sindaco Russo -, ma non per Castelmola, bensì per un comprensorio turistico che vive di turismo. Il problema riguarda tutti e va affrontato insieme. Se verranno portati i migranti a Castelmola o Giardini o Letojanni, è chiaro che poi si troveranno anche a raggiungere Taormina. Valuteremo la proposta del Comune di Taormina, e diremo anche che occorre sensibilizzare i cittadini e i privati».

Monito ai privati. Russo si sofferma, infatti, sul pericolo che i privati possano aderire al bando della Prefettura o fare accordi con la Regione e bypassare, di fatto, le decisioni della politica da parte degli amministratori dei Comuni: «I privati – aggiunge il sindaco – devono portare avanti le esigenze turistiche del territorio e rispettarle. Altrettanto chiaro è che se un privato vuole accogliere e ha i requisiti non possiamo fare più di tanto e non lo si può obbligare a non farlo, ma io mi auguro prevalga il buon senso. Fermo restando che qui non c’è nessun razzismo e abbiamo grande rispetto per questa gente».

© Riproduzione Riservata

Commenti