Banda Bellini di Mazzeo
Banda Bellini di Mazzeo

C’è anche un pezzo di storia della città nell’elenco di chi attende pagamenti arretrati e pendenze economiche non saldate dalla casa municipale di Taormina. Il Corpo musicale “Bellini” di Mazzeo ha infatti un credito di 49 mila euro nei confronti di Palazzo dei Giurati, cifra nell’ambito della quale c’è anche decreto ingiuntivo di 3 mila euro. Della vicenda si sta occupando in questa fase, tra le varie incombenze che affronta quotidianamente, anche il segretario generale Rossana Carrubba, che sta cercando di mettere ordine nei contenziosi e nelle pendenze di vecchia data e più recenti che il Comune ha accumulato nel tempo.

Una storia trentennale. Proprio nei mesi scorsi il Corpo musicale di Mazzeo ha festeggiato la storica ricorrenza dei 30 anni di attività. Il Corpo “Bellini”, attualmente presieduto da Pietro Barra, è stato fondato, per l’esattezza, il 19 settembre 1986 a Mazzeo da un gruppo di appassionati della musica bandistica. In questi anni l’associazione è stata sempre apprezzata ed ha partecipato anche a rappresentazioni teatrali organizzate da Taormina Arte (al Teatro Antico) ed anche a diversi gemellaggi con associazioni artistiche, civili e militari. Si tratta di una presenza tradizionalmente importante nelle occasioni come le varie processioni e feste della città, eppure nel tempo si sono accumulate ingenti pendenze di compensi non pagati, che hanno spinto il Corpo Musicale anche a dover intraprendere un’azione legale per intimare il pagamento di quanto dovuto dall’ente local

© Riproduzione Riservata

Commenti