Carla Santoro, dirigente Istituto Comprensivo 1 Taormina
Carla Santoro, dirigente Istituto Comprensivo 1 Taormina

La pausa estiva non distrae l’attenzione da una fase cruciale per il futuro delle scuole di Taormina centro. Da una parte c’è l’imminente trasferimento dell’Istituto Comprensivo 1 nella ormai ex sede delle Suore e dall’altro i lavori di messa a norma della “Ugo Foscolo” prossimi al via. Sulla vicenda è intervenuta per fare il punto della situazione la dirigente dell’Istituto Comprensivo 1, Carla Santoro. «Abbiamo incontrato l’impresa incaricata e ci siamo confrontati con il Comune, con il responsabile per la sicurezza e la direzione dei lavori che dovrebbero iniziare a breve alla scuola “Foscolo” – spiega la prof. Santoro -. I lavori inizieranno dalla parte della palestra. Ovviamente seguiremo il tutto con la necessaria attenzione». «Il Comune – conclude la preside – ci ha riferito che è ormai a buon punto l’iter riguardante la definizione dell’intesa con le Suore Francescane per l’affitto dell’immobile che ne è stato sinora sede. Occorreranno tuttavia alcuni lavori altrimenti quei locali non basterebbero per tutta la scuola, per accogliere cioè sia le classi delle elementari che quelle delle medie, che in tutto sono 18».

Intesa da perfezionare. «La concessione che verrà fatta al Comune, per quello che ci è dato sapere – continua la prof. Santoro -, riguarda i locali della ex Scuola media e l’ex Liceo, escluso il convento. Si tratta, in sostanza, dell’area dove in passato si trovava la scuola dei Fratelli Maristi. A nostro avviso va rinegoziato quell’accordo e vanno ricavati ulteriori spazi che consentano la fruizione ottimale del complesso per tutte le 18 classi del Comprensivo 1. È chiaro che lo spostamento dovrà comprendere tutti gli studenti sia delle Elementari che delle Medie. Escludo categoricamente la prospettiva dei doppi turni in considerazione del fatto che i ragazzi nel pomeriggio già svolgono diverse attività e quindi non è una soluzione praticabile».

© Riproduzione Riservata

Commenti