Asm Taormina

«Dopo sei anni è arrivato il momento di mettere fine alla liquidazione e a questo prolungato stato di precarietà all’Asm». Così il sindaco Eligio Giardina preannuncia un’accelerazione verso il ritorno dell’Azienda Servizi Municipalizzati ad una condizione gestionale di normalità a distanza di 69 mesi dall’avvio della fase di commissariamento e liquidazione che dura ormai dal settembre 2011 (quando il Consiglio comunale deliberò l’avvio della liquidazione). «La gestione straordinaria di Asm – ha detto Giardina – non può durare in eterno. Bisogna cominciare a prendere delle decisione e creare le condizioni per porre fine al commissariamento di Asm, che potrà benissimo volgere verso una condizione di non liquidazione dell’azienda visto che i bilanci sono positivi e c’e stato il risanamento economico. Si può e si deve tornare alla normalità. La soluzione più idonea è quella di indire un bando pubblico per la ricerca di un amministratore delegato, un manager. In questo modo ci sarebbe la possibilità di togliere Asm dagli imbarazzi e dalle polemiche legate ai soliti balletti delle nomine politiche spettanti al Consiglio comunale o al sindaco di turno».

Arriva un manager. Asm potrebbe, quindi, tornare alla normalità già nei prossimi mesi, e la prospettiva verso la quale si va è quella della previsione di un bando pubblico per l’individuazione di un amministratore delegato, scenario che sarebbe gradito anche tra i banchi del Consiglio comunale. D’altronde, nei fatti, dovrà essere poi proprio il Civico consesso a decidere e ad attivare sul piano formale e deliberativo i meccanismi che disciplineranno le sorti immediate e future dell’azienda.

L’attesa dei dipendenti. Ad attendere che arrivino delle decisioni e che si esca dalla interminabile stagione di transitorietà e di incertezza sono in primis i dipendenti della municipalizzata, che non a caso hanno chiesto a più riprese al sindaco e ad ai consiglieri comunali una serie di incontri in Comune per discutere la situazione. Asm, che gestisce i parcheggi Lumbi e Porta Catania, ed anche la funivia, e servizi di trasporto su gommato, linee urbane e scuola bus, illuminazione ed acquedotto, potrebbe presto mettersi alle spalle la liquidazione. Asm viene amministrata dal 2014 dal Comandante della Polizia municipale Agostino Pappalardo, che si è occupato del risanamento dei conti e del riassetto complessivo dell’azienda e che a breve potrebbe trasferirsi al Comando dei Vigili Urbani di Reggio Calabria.

© Riproduzione Riservata

Commenti