Villagonia
Villagonia

«Sul porto turistico non è cambiato nulla da quando, due anni fa, si sono espressi la conferenza dei servizi, la Giunta e poi il Consiglio comunale. La posizione assunta dalla Città di Taormina nelle sedi istituzioni è quella, quindi, il discorso è chiuso». Così anche la Giunta chiude in via definitiva alla riapertura di una discussione sull’approdo a Villagonia, e con queste parole il sindaco Eligio Giardina replica alla notizia della recente osservazione al Piano paesaggistico presentata dalla RussottFinance, che ripropone la prospettiva di un porto nelle acque della baia di Villagonia. Sulla questione anche il Consiglio comunale, con intervento del presidente Antonio D’Aveni, si è espresso negativamente circa la riapertura dell’iter e analoga presa di posizione arriva ora dal sindaco Giardina. «Tutti gli enti che dovevano pronunciarsi si sono espressi – spiega Giardina – e la decisione che è emersa è quella di non far realizzare un porto turistico a Villagonia. Il porto di questo territorio sarà quello di Giardini Naxos, che potrà essere il porto del comprensorio. La visione che è emersa quando vennero analizzati i progetti per un porto a Villagonia fu quella di una valutazione negativa delle rispettive proposte avanzate al Comune di Taormina ma anche la consapevolezza che si sta già andando a prevedere un porto a Giardini e potrà essere quello il porto del nostro comprensorio».

Regime di tutela 3. La vicenda concerne il cosiddetto “Piano paesaggistico dell’Ambito 9”, approvato lo scorso dicembre dall’Assessorato ai Beni Culturali, ricadente nel territorio dell’ex provincia di Messina, nell’ambito del quale per la baia di Villagonia, interessata a suo tempo dalla proposta di progettazione di un porto turistico, la società giardinese RussottFinance ha chiesto con apposita osservazione che tale zona venga esclusa dal regime di “tutela 3”, che si riferisce alla completa inedificabilità dell’area. La querelle che sembra potersi riaprire si sofferma sulla interpretazione del paesaggio locale da tutelare nella zona in cui insiste Villagonia. «Abbiamo anche già comunicato nei mesi scorsi al presidente Crocetta – conclude Giardina – che non intendiamo far realizzare nessun porto a Villagonia e lui stesso ha preso atto del fatto che non avrebbe senso la presenza di due porti ad una così breve distanza».

© Riproduzione Riservata

Commenti