L'incontro del M5s a Caltabiano sul Depuratore Consortile di Taormina
L'incontro del M5s a Caltabiano sul Depuratore Consortile di Taormina

Un anno di attività di monitoraggio svolto dagli attivisti dei Meetup di Calatabiano, Giardini Naxos e Taormina, seguito da incontri con i responsabili del Depuratore Consortile di Taormina, Giardini Naxos, Castelmola e Letojanni, i sindaci dei Comuni consorziati; interrogazioni Parlamentari alla Regione Sicilia e alla Camera dei Deputati. Nelle scorse ore il M5S, con i suoi Portavoce Alessio Mattia Villarosa e Giampiero Trizzino, ha relazionato sull’argomento, a Calatabiano, soffermandosi su quanto è stato fatto per poter sbloccare i finanziamenti e rendere il depuratore idoneo alle maggiori necessità del periodo estivo, quando le presenze del comprensorio raggiungono numeri elevatissimi, non sostenibili dalla struttura stessa. Nel corso della riunione pubblica, alla quale ha preso parte anche la presidente di Legambiente Taormina/Valle Alcantara, Annamaria Noessing, è emerso, tra i vari aspetti, l’importanza di attivare l’iter per ripristinare il pennello sotto costa ed eliminare definitivamente l’immissione diretta degli scarichi delle “acque depurate” e del “troppo pieno” direttamente sul Fiume Alcantara.

I partecipanti. «Alla conferenza – spiega Rosario Puglia – sono interventi anche il circolo di Legambiente Taormina Valle Alcantara con il Prof. Vincenzo Piccione che ha descritto lo stato di fatto del depuratore e le condizioni di “salute” del fiume Alcantara, l’esperto del settore turistico Nicola Salerno che ha parlato di come implementare i flussi turistici nella zona con dati tecnici e proposte realizzabili a costo “zero”, il sindaco di Calatabiano Giuseppe Intelisano che ha raccontato la sua esperienza di amministratore locale, le difficoltà di interfacciarsi con l’Istituzione Regionale ed i vincoli che lo Stato impone su gli argomenti trattati. I Meetup Taorminesi in MoVimento, Grillini Calatabianesi e i Grillini Naxioti organizzatori dell’evento, ringraziano tutti i partecipanti alla manifestazione che hanno reso speciale l’incontro. Ogni cittadino si dovrebbe fare parte attiva per migliorare le condizioni di vita della propria comunità».

© Riproduzione Riservata

Commenti