La tomba prima assediata da un deposito di lapidi adesso è stata prontamente ripulita
La tomba prima assediata da un deposito di lapidi adesso è stata prontamente ripulita

Miracolo mattutino al cimitero di Taormina. La signora Rita Castruccio, da 3 anni ormai nel recarsi era infatti costretta ad assistere, attorno alla tomba dei familiari e nello specifico del padre Carmelo Castruccio Castrocane e del fratello Lillo, all’indecorosa presenza di numerose lastre che circondavano la tomba stessa e in alcuni casi venivano persino abbandonate sopra la stessa. La vicenda è stata segnalata da TaorminaToday e, come d’incanto, nelle stesse ore in cui abbiamo dato notizia di questa protesta, le lastre attorno alla tomba dei signori Castruccio sono sparite. Sono state tolte e tutto è stato ripulito. «La situazione della tomba è in perfetta pulizia», fa sapere il Comune ed effettivamente stamattina un parente della signora Rita è sceso a verificare che realmente è stato tutto ripulito. Ovviamente ci si è anche affrettati in Comune a precisare che la pulizia (guarda caso) era avvenuta già da circa 15 giorni. «Ma la scorsa settimana ancora la tomba dei mie parenti era circondata da lastre di marmo», ha invece fatto sapere Simona Alesci, la figlia della signora Rita.

Poteri paracomunali. «Finalmente dopo più di 3 anni che facevamo presente tutto ciò abbiamo verificato di presenza che tutto è stato ripulito con un miracolo mattutino», ha evidenziato Simona che ha rivolto un “grazie per l’interressamento” al nostro giornale per aver evidenziato questa problematica. Noi riteniamo che la sola cosa importante sia che il problema è stato risolto ed è stato ridato decoro e rispetto alla tomba dei signori Carmelo e Lillo Castruccio Castrocane. Ogni tanto qualche miracolo avviene da queste parti: un po’ come quando la mattinata dell’11 maggio pubblicammo la notizia “Via Leonardo da Vinci strada della vergogna: arriva Striscia la Notizia”. E anche allora nella stessa mattinata i residenti si accorsero che all’improvviso vennero avviati dei lavori di asfaltatura e di sistemazione di un enorme buca rimasta intatta per chissà quanti mesi. Misteri a lieto fine. Ce ne vorrebbero molti altri e noi di certo stimoleremo anche in altre circostanze questi poteri “paracomunali”.

© Riproduzione Riservata

Commenti